PERUGIA, INFANZIA: PROTOCOLLO INTESA COMUNE E ASSOCIAZIONE PEDIATRI UMBRIA

Firma protocollo d'Intesa
Firma protocollo d'Intesa
Firma protocollo d’Intesa

(umbriajournal.com) PERUGIA – Amministrazione comunale e Associazione Culturale Pediatri Umbria investono sulle future generazioni e sul loro benessere, attraverso un percorso formativo per le maestre dei nidi pubblici e incontri anche a sostegno dei genitori, con l’intento di garantire a tutti i bambini pari condizioni  di crescita: questo il senso dell’accordo stipulato oggi e illustrato in una conferenza stampa nella Sala Rossa di Palazzo dei Priori.

E’ scientificamente dimostrato che i primi 1.000 giorni di vita del bambino – è stato detto – sono fondamentali per lo sviluppo armonioso. Da qui, l’ impegno tra le parti a svolgere un’opera di promozione della lettura e della musica, al fine di porre precocemente nella vita del bambino le basi per un positivo sviluppo intellettivo. In altre parole, l’accordo mira ad avvicinare il bambino al mondo dei suoni, alla musica e alla lettura e, più in generale, a promuovere i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

L’assessore Ferranti: “L’Amministrazione comunale conferma la sua attenzione al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza e rafforza gli interventi in campo anche con questo accordo. Una intesa che, inizialmente, è rivolta ai nidi pubblici, ma che auspico si possa estendere anche al sistema dei servizi privati. L’obiettivo è raggiungere il maggior numero di bambini possibile e con essi, le loro famiglie per creare le basi per uno sviluppo neurobiologico sano”. L’assessore Ferranti, facendo riferimento alla recente denuncia al Garante per la protezione dell’infanzia e dell’adolescenza nei confronti di un programma televisivo che si occupa di famiglie, ha sottolineato quanto “i genitori abbiano bisogno di risposte”: “attraverso questo protocollo non intendiamo dare ricette assolute, ma attivare energie con associazioni professionali che siano di sostegno alle famiglie e ai bambini”.

La Dottoressa Berardi: “Le nostre azioni sono dirette a porre i bambini sullo stesso piano. E’ scientificamente dimostrato che la lettura e la musica producono indubbi benefici nei bambini”.

La Dottoressa Ilaria Porro: “Il percorso prevede una fase formativa delle maestre coinvolte e una successiva verifica di quanto appreso. Si comincerà a novembre prossimo con il primo gruppo di formazione”.

Dati Sui Nidi: I nidi pubblici sono 17, quelli privati 27. Le educatrici nelle scuole pubbliche 140 e i bambini 830. Con il sistema integrato i bambini che potrebbero  essere raggiunti dal progetto raddoppiano, considerando che il privato accoglie 660 bambini circa.

Le Teorie Scientifiche: Molte evidenze scientifiche dimostrano infatti che lo sviluppo neuronale del bambino è precocemente e fortemente influenzato dalla sua relazione con i genitori, dai loro comportamenti e dall’ambiente familiare; la lettura ad alta voce, attuata già nell’ultimo trimestre di gravidanza e fin dai primi mesi di vita del bambino, aumenta le risorse sociali della famiglia e può configurarsi come un fattore protettivo dagli effetti della diseguaglianza e come facilitatore dello sviluppo della genitorialità. La condivisione di esperienze musicali e la lettura ad alta voce in ambito familiare favoriscono la creazione di legami affettivi e la capacità di accordamento emotivo tra genitore e bambino.

La Collaborazione: Per il raggiungimento degli obiettivi, la collaborazione tra Comune di Perugia e ACP Umbria si concretizzerà in una serie di azioni formative per gli educatori del sistema integrato dei servizi socio educativi per la prima infanzia sul Progetto Nazionale Nati per Leggere (NpL) e Nati per la musica (NpM); nella promozione all’interno dei servizi di momenti divulgativi/formativi rivolti ad educatori e famiglie a sostegno di una genitorialità consapevole.

I Progetti: i progetti “Nati per Leggere” (NpL) e “Nati per la Musica” (NpM) hanno come base l’alleanza tra pediatri, bibliotecari, musicisti ed educatori, figure professionali diverse ma accomunate dall’obiettivo di accrescere, attraverso la promozione della lettura ad alta voce e della produzione sonora nei contesti famigliari, lo sviluppo affettivo e culturale dei bambini. I progetti rappresentano un’azione sociale a supporto dell’integrazione e della promozione del benessere del bambino e della famiglia.

I Servizi Socio Educativi Per La Prima Infanzia Del Comune: Nelle strutture comunali si sviluppano progetti e si attuano pratiche che contribuiscono a prevenire il disagio e a promuovere il benessere e il miglioramento della qualità della vita del bambino. Le proposte formative sono espressione di una cura per l’infanzia che si traduce in una ricerca costante di stimoli di crescita emotiva, affettiva e culturale in grado di garantire alle nuove generazioni un bagaglio di strumenti cognitivi  più validi e funzionali. I servizi per la prima infanzia possono sostenere le famiglie nel trasmettere il valore che la lettura ad alta voce e la musica possono avere sul benessere del proprio bambino ed educare la coppia genitoriale ad utilizzare questi strumenti per rafforzare il legame intimo col bambino, legame in grado di generare effetti positivi sullo sviluppo cognitivo affettivo e relazionale.

L’associazione Culturale Pediatri: L’ACP ha per scopo la diffusione della cultura dell’età evolutiva, anche intervenendo sulla tutela psicofisica del bambino e dell’adolescente, promuovendo l’aggiornamento e la formazione professionale dei pediatri, degli specializzandi in pediatria e degli altri operatori dell’età evolutiva, e proponendosi come interlocutore propositivo con le Istituzioni pubbliche e private. Tra le sue priorità di intervento, figura proprio la promozione di iniziative volte al superamento delle diseguaglianze nella salute dei bambini e degli adolescenti, che sono insieme alle donne e agli anziani le fasce più sensibili a condizioni sfavorevoli, con effetti immediati e rilevanti sulla morbilità e sulla mortalità, ma anche sullo stato di salute/malattia nell’età adulta.

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*