INAIL UMBRIA: SI MANTIENE ALTO IL LIVELLO DI SODDISFAZIONE DELL’UTENZA

inail(umbriajournal.com) PERUGIA – Gli utenti INAIL confermano il loro gradimento nei confronti dei servizi erogati dall’Istituto in Umbria. E’ quanto emerge dall’analisi dei risultati dell’indagine di customer satisfaction effettuata nel mese di ottobre 2012 presso le strutture dell’Istituto di Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello e Orvieto. Attraverso un questionario somministrato ai diversi pubblici di riferimento (infortunati, affetti da malattia professionale, titolari di rendita, datori di lavoro, consulenti) ci si è proposti di far emergere eventuali lacune nella fornitura dei servizi resi, sia sotto l’aspetto hard (organizzazione ambienti e logistica) che quello soft (disponibilità, cortesia e professionalità del personale, tutela della privacy…).

 

Dai giudizi espressi dai circa 450 utenti complessivamente sondati emerge un generale e diffuso apprezzamento della qualità dei servizi offerti: il giudizio complessivo medio a livello regionale (riferito ad scala di valutazione da 1 a 4, dove 3 sta per “abbastanza soddisfatto”) si attesta sul valore di 3,40 sostanzialmente stabile rispetto al 3.43 registrato nella precedente rilevazione ed in linea col dato nazionale  che ha raggiunto il livello 3.45.

 

Gli indicatori della performance relativi ai singoli servizi testati sono stati i seguenti:

aspetti generali del servizio: 3,41 (3.43 il valore della precedente rilevazione);

servizi alle aziende: 3,58 (3.47 il valore della precedente rilevazione);

servizi ai lavoratori/area infortuni: 3,33 (3.41 il valore della precedente rilevazione);

servizi ai lavoratori/area sanitaria: 3,32 (3.40 il valore della precedente rivelazione).

 

Si conferma in sintesi quale risultato molto significativo quello attinente alla cortesia, alla disponibilità ed alla competenza del personale e quello relativo all’organizzazione interna delle sedi (comfort dei locali e segnaletica). Sono risultate, pure in un contesto complessivamente positivo, anche alcune esigenze di miglioramento del servizio: l’utenza chiede di potenziare il servizio di informazioni telefoniche e di ottimizzare alcuni aspetti relativi all’organizzazione e puntualità delle visite mediche.

 

Per Tullio Gualtieri – direttore regionale INAIL Umbria – l’analisi dei risultati costituisce occasione di riflessione per una valutazione della qualità dei servizi erogati dall’Istituto e per una eventuale rimodulazione degli stessi. Conoscere e comprendere sempre meglio i bisogni dei nostri “clienti” ci consente di riprogettare le politiche e le azioni sul territorio in un’ottica di miglioramento continuo. Il punto di vista degli utenti sarà valorizzato con l’obiettivo di uniformare il livello qualitativo delle prestazioni sull’intero territorio regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*