Ha 16 anni è cieco ma vuol scalare l’Himalaya il sogno di Gabriele

Gara di solidarietà per chi continua ad inseguire il suo sogno

Ha 16 anni è cieco ma vuol scalare l'Himalaya il sogno di Gabriele

Ha 16 anni è cieco ma vuol scalare l’Himalaya il sogno di Gabriele Sono cominciati gli allenamenti in quota per Gabriele, il ragazzo non vendente di 16 anni, con il grande Amore per la montagna e tutti gli sport che in essa possibile fare e la musica del Suo Pianoforte nel cuore…Gabriele continua ad inseguire il suo sogno, quello di riuscire a reperire i fondi necessari per partecipare nel prossimo Ottobre ad una spedizione sull’Himalaya. Grazie alla solidarietà dei cittadini e delle Associazioni di Terni, insieme all’Associazione “Aiutiamoli a Vivere” di Terni, nella persona del Dott. Pacifici, che si ringrazia per il supporto, Gabriele sta tentando di raccogliere i fondi necessari tramite iniziative e con l’apposizione di contenitori in molte attività commerciali della città e provincia.

Domani sera, Domenica 14 agosto, a partire dalle ore previste per la cena e per tutta la serata, grazie alla ProLoco di Piediluco che gli ha offerto questa possibilità nell’ambito degli eventi del “Baccanale”, Gabriele potrà suonare il pianoforte all’interno della Meravigliosa Rocca di Piediluco, la musica è infatti un’altra passione di Gabriele. Nel frattempo è iniziata una fase di preparazione in cui si è visto in una sola settimana Gabriele passare dalla Cima del Corno Grande – Gran Sasso D’Italia 2914 m., la vetta più alta del Centro Italia, dopo soli sei giorni ad arrivare a conquistare, grazie al Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Predazzo e di Cervinia, il Monte Rosa a quota 4.554 m s.l.m., il monte più elevato della Svizzera e il secondo d’Italia.

Dove il nostro ragazzo è giunto arrivando alla capanna Regina Margherita, il rifugio che sorge sulla vetta della punta Gnifetti e che rappresenta il rifugio alpino più alto d’Europa nonché uno tra i più alti osservatori fissi al mondo, motivo di orgoglio la Sua conquista per tutta la nostra città. Gabriele è per tutti noi un esempio che ci spinge ad affrontare le nostre paure e perseguire i nostri sogni con coraggio e grande forza d’animo.

Oltre ad allenarsi con le escursioni Gabriele potenzierà il suo programma di allenamento quotidiano Indoor che la Palestra “Passepartout” di Terni gli ha offerto di poter effettuare presso le loro strutture, possibilità che è stata accolta con grande entusiasmo da Gabriele. Gabriele desidera ringraziare molte Associazioni Sportive, tante, tra cui ricordiamo ad es. la Free Spirit ed altresì la Palestra 110 Emotion, che in passato aveva dato a Gabriele l’opportunità di svolgere attività presso di loro di arrampicata, nonché il CAI di Terni.

La gara di solidarietà per la raccolta fondi quindi continua domani a Piediluco, ringraziando anticipatamente La Proloco di Piediluco e tutti o cittadini che vorranno intervenire e supportarci in questa impresa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*