Giornalismo 2.0, Eleonora Favaroni su sanità e centralità del paziente

http://lifestyle.tiscali.it/

Da Eleonora Favaroni Attivista sociale
PERUGIA – purtroppo non si parla mai e si continua a non parlare delle gravi lacune e serie problematiche che il sistema sanitario umbro presenta in certi settori come ad esempio quello del Pronto Soccorso, assistenza e cura alla persona ,delle dipendenze, psichiatrico e dei servizi territoriali dove si riscontrano carenze arretratezza e inefficienza al pari di certe regioni centro-sud.Il sistema sanitario umbro quindi si presenta multisettoriale ma scisso e squilibrato , con alcune aree di certa valenza qualitativa e gradimento ed altre molte zone d’ombra caratterizzate da arretratezza, modelli e pratiche di intervento terapeutico assistenziale vecchie e insufficienti , incapaci di dare una risposta adeguata ai bisogni dell’utenza e del territorio. non basta lodare la capacità gestionale economica di un Azienda sanitaria parlando solo di numeri, bilanci e budget, o aprire nuovi ospedali , nuovi posti letto nelle strutture residenziali ecc.. bisogna dare la giusta rilevanza e centralità all’utente, alla persona , al cittadino che deve usufruire di diritto di certi servizi ma soprattutto al diritto della qualità ,trasparenza , professionalità a 360 gradi. il sistema sanitario umbro a mio parere ha urgente bisogno di svecchiamento radicale e apertura verso approcci e linee guida regionali aggiornate , efficienti e incentrate al raggiungimento del vero benessere del cittadino. questo è dovere morale e civile. Dalle costruzioni che si erigono si comprende il grado di civiltà e benessere di una società. Eleonora Favaroni

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*