Corciano a “misura” di giovani: che festa nel centro storico

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Corciano, gestito dalla Cooperativa Asad, ha organizzato, all’interno delle iniziative per la giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, un evento indirizzato a tutti i bambini e ragazzi del comune e alle loro famiglie, dal titolo “Smart City? Child City: costruiamo una città amica dei bambini e delle bambine”. La manifestazione si è tenuta nel pomeriggio di sabato 26 novembre, con i più giovani che hanno animato il suggestivo borgo con giochi, laboratori e momenti di intrattenimento. Una momento ludico e didattico, curato nei minimi particolari, che ha mostrato l’importante lavoro che sta svolgendo il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Corciano, che si è insediato lo scorso giugno e che resterà in carica per altri due anni.
Il gruppo di lavoro “politico” è composto da 35 membri di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, suddivisi in varie commissioni, che settimanalmente affrontano le tematiche legate al territorio: scuola, tempo libero ed educazione civica. Il tutto coordinato dalla Cooperativa Asad, che ha sviluppato l’iniziativa all’interno degli istituti secondari di Corciano, attraverso il contributo di due educatori, Massimiliano Cirucca e Francesco Ceccarani. “Ci è sembrato importante come cooperativa – ha dichiarato Roberta Calamandrei, responsabile per Asad dei servizi dell’infanzia e dell’adolescenza nei territori di Perugia e Corciano – rendere protagonisti i ragazzi di iniziative rivolte al territorio. Corciano per un pomeriggio si è trasformata in una città a misura di bambino, dove sono stati toccati temi importanti, legati a quei diritti che l’ONU riconosce all’infanzia e all’adolescenza, celebrati lo scorso 20 novembre”. All’evento ha fatto registrare la sua presenza anche il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Gubbio, sempre gestito da Asad, che in un’ideale gemellaggio istituzionale ha contribuito ad animare le iniziative ludiche e a rendere più “serrato” il confronto politico con l’ istituzioni dei “grandi”.
Intorno alle 18, infatti, i ragazzi si sono ritrovati nella sala del consiglio comunale di Corciano, in compagnia del Sindaco Cristian Betti e dell’assessore Franco Baldelli. Tante le domande e le curiosità per conoscere meglio le dinamiche politiche reali, a cui chiaramente non si sono sottratti sia il primo cittadino che il membro della giunta corcianese. “E’ stata una giornata importante – ha precisato il Sindaco Betti – perchè insieme ad Asad siamo riusciti a centrare diversi obiettivi. In primis, quello di celebrare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, riconosciuti dall’ONU e poi quello di aver riservato il nostro borgo ai bambini e ai ragazzi per giocare, divertirsi e riflettere su importanti tematiche. La più importante, quella legata alla possibilità di creare una città sempre più a misura dei giovani e in questo la question time in consiglio è stata utile non solo per i ragazzi, ma anche per la nostra istituzione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*