Corciano, consegnati alle Scuole di Amatrice gli 8mila euro raccolti nella cena solidale

Assessore Franco Baldelli e Presidente Fabio Marinelli nella cittadina laziale si sono confrontati con il Sindaco Sergio Pirozzi e la Preside Maria Rita Pitoni

Corciano, consegnati alle Scuole di Amatrice gli 8mila euro raccolti nella cena solidale
nextquotidiano.it

Corciano, consegnati alle Scuole di Amatrice gli 8mila euro raccolti nella cena solidale. Già all’indomani di “Un’amatriciana per Amatrice”, svoltasi il 9 settembre scorso al Circolo ARCS di Mantignana, era stato detto. Il ricavato della cena, con menù fisso a 10,00 euro, che aveva consentito di ricavare 8mila euro, sarebbe stato indirizzato, in accordo con il Comune della cittadina laziale, sull’emergenza ritenuta più pressante. E dalla condivisione di idee è venuto fuori che si tratta della scuola.

L’assessore ai servizi scolastici di Corciano, Franco Baldelli ed il Presidente del Circolo ARCS, Sergio Marinelli, si sono recati ad Amatrice ed hanno ‘formalmente’ consegnato al Sindaco Sergio Pirozzi la copia della ricevuta del bonifico effettuato sul conto delle scuole. “Abbiamo avuto modo di interloquire sia con il primo cittadino – racconta Baldelli – che con la Preside professoressa Maria Rita Pitoni, che hanno ringraziato la nostra comunità per l’importante somma. Anzi, è stato sottolineato che le nostre risorse contribuiranno, in linea con la grande corsa alla solidarietà che si è generata, a far sì che ulteriori fondi comunali, finora concentrati sulla voce scuole, possano essere impiegati per garantire la gratuità di alcuni servizi a corredo, come ad esempio i trasporti”.

Sia Baldelli che Marinelli si sono detti “molto colpiti” nell’attraversare territori così duramente colpiti dal sisma, al pari dello spirito di abnegazione, impegno e disponibilità che sta sorreggendo il Sindaco Pirozzi, il quale, “al di là degli impegni di carattere istituzionali è sempre disposto ad ascoltare e sorreggere la sua gente su moltissime necessità o anche semplicemente per un supporto morale”. “Siamo andati ad Amatrice nella stessa giornata in cui era presente il Commissario per la ricostruzione Errani – sottolinea ancora l’assessore – ed è stato impressionante e spettrale essere in una città che veramente non esiste più ed arrivarci lungo strade vuote, frequentate soltanto dagli operatori e tecnici al lavoro. Il fatto poi che non ci fosse il sole e già si respirasse l’aria dell’imminente inverno – aggiunge – ci ha fatto riflettere ancora di più su una tragedia destinata a diventare ancora più pesante nei mesi in cui imperverserà il freddo vero”.

Alla luce di ciò, ha rimarcato Baldelli “ci siamo convinti e resi consapevoli che l’attenzione di chi è più fortunato non può ne deve scemare e l’unica cosa che abbiamo il dovere di fare e faremo – ha concluso – è predisporre iniziative volte a reperire ulteriori risorse, per continuare a testimoniare vicinanza al mondo delle scuole, soprattutto ai fruitori, visto che proprio a partire dai ragazzi si costruisce il futuro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*