Comunità Incontro di Amelia erano oltre 200 al concerto

iniziativa di beneficenza ospitata al Molino Silla

Comunità Incontro di Amelia erano oltre 200 al concerto

Comunità Incontro di Amelia erano oltre 200 al concerto

AMELIA – Oltre 200 le persone che sabato 2 dicembre hanno assistito al concerto di beneficenza ospitato all’auditorium della Comunità Incontro Molino Silla di Amelia. Ad animare la serata è stata la musica dei Glimmers, band formata da Alessandro Ciglioni (voce), Marco Brunelli (chitarra), Giuliano Picchio (basso) e Cristiano Zanetti (batteria) accompagnati, eccezionalmente, dal sax di Marco Brusco, avvocato con la passione per il jazz.

Il primo brano di apertura del concerto è stato “New York New York” di Lisa Minelli. La serata è proseguita con le cover dei più famosi cantanti degli anni Ottanta e Novanta. In particolare sono stati molto apprezzati, dal pubblico presente all’auditorium, alcuni brani scritti dal grande Mogol. Durante il concerto Filippo, un ospite della Comunità, ha chiesto di dedicare la canzone “Wish you were here” dei Pink Floyd a don Pierino. E’ stato un momento di grande emozione in cui tutti i ragazzi hanno partecipato con affetto dimostrando la loro gratitudine al loro “papà” scomparso nel 2014, ma ancora presente nei ricordi di tutti.

“Il grande sogno di don Pierino – sottolinea Giampaolo Nicolasi, responsabile di struttura della Comunità Incontro – era quello di trovare un luogo e una struttura accogliente per il recupero di tossicodipendenti. Il sogno è diventato realtà. La Valle delle Streghe è diventata per tantissimi ragazzi la Valle della Speranza. Eventi come questi, con la partecipazione di ospiti esterni, sono importantissimi perchè portano la loro vicinanza ai ragazzi”.

Ospite della serata anche Antonella Duchini, procuratore aggiunto della Procura di Perugia, che ha lanciato un messaggio ai ragazzi ospiti: “Il percorso che state seguendo è un ritorno alla legalità, un principio fondamentale che dovrebbe essere insito in tutti gli uomini e donne, ma che negli ultimi anni pare essere dimenticato, raggirato e sopraffatto dall’egoismo”.

La serata è stata anche l’occasione per festeggiare il compleanno di due ragazzi ospiti della comunità. Uno di loro commosso ha detto: “Questo è stato il mio primo vero compleanno. Un anno fa sono arrivato senza speranza e oggi sono un uomo rinato grazie alla Comunità”.

Tania Fontanella, responsabile dell’equipe psicologi, ha voluto sottolineare che la forza di volontà di ciascuno, l’amore per la famiglia e l’orgoglio per la rinascita possano davvero cambiare il percorso dell’uomo, unito alla passione, alla preparazione e alla vicinanza dello staff che segue gli ospiti in ogni loro necessità e bisogno.

Prima dell’inizio del concerto è stato proiettato un video sulla storia della nascita di Molino Silla. La pellicola ha mostrato come la grande forza di volontà e l’amore per il prossimo di don Pierimo sono riusciti a superare le tante difficoltà e la diffidenza delle persone del posto. Oggi la comunità è un punto di riferimento per uomini e donne provenienti da tutta Italia che si sono smarriti nella tossicodipendenza e vogliono tornare ad una vita dignitosa fatta di sani principi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*