A COLLAZZONE IL PUNTO SULLA PROTEZIONE CIVILE IN ITALIA E UMBRIA

da sx Orlando Barberini, Michele Cavallucci

(umbriajournal.com) – by Avi News COLLAZZONE – È ripartito dall’Umbria, dopo dieci anni di assenza, il Forum internazionale di protezione civile. Martedì 2 settembre, infatti, volontari ed esperti si sono dati appuntamento a Collazzone, nell’Abbazia di Collemedio, per fare il punto sul coordinamento delle attività di protezione civile e dei finanziamenti inerenti, oltre che sulle necessarie forme di conoscenza dei rischi, per mantenere alta l’attenzione sulle operazioni di prevenzione ed emergenza. Ad organizzare il meeting l’Associazione comunicazioni sociali, in collaborazione con Blue planet heart, realtà che si occupa di natura, ecologia e ambiente. “Mi è stato chiesto espressamente dall’onorevole Giuseppe Zamberletti e dal prefetto Leonardo Corbo – ha detto Orlando Barberini, presidente Associazione comunicazioni sociali – di riprendere l’organizzazione di questo forum che porteremo a breve anche a Pordenone, in Friuli Venezia Giulia, e l’anno prossimo a Marsala, in Sicilia, sede principale dello sponsor di questo evento, Zicaffé. Dalla giornata di oggi ci aspettiamo di riprendere un argomento che è quello del rispetto per l’ambiente, del coordinamento delle attività di protezione civile, dello stato degli interventi di recupero dei beni culturali e dei finanziamenti. Questo vuole essere anche un momento di gratificazione per chi si occupa del sociale”. Durante la conferenza, infatti, è stato consegnato un riconoscimento simbolico al sindaco di Magione, Giacomo Chiodini. Una scultura raffigurante una mano, emblema di aiuto e ricostruzione, realizzata dal maestro Francesco Cucciardi. Tra le richieste emerse durante il convegno quelle di adeguare l’Europa alle attività di finanziamento finalizzate alla formazione di giovani e rivalutare il corso di laurea triennale in Coordinamento delle attività di protezione civile dell’Università degli Studi di Perugia, presentato proprio durante la prima edizione del forum. Tra gli interventi che si sono susseguiti per tutta la giornata anche quello di Sergio Brozzi, ex governatore dei volontari della Misericordia di Magione, che ha ricordato la storia della Fraternita di Misericordia magionese. “La nostra associazione – ha detto Brozzi – è nata nel 1990. Il nostro è un servizio sanitario e di protezione civile. Siamo stati impegnati in tutte le operazioni italiane, per i terremoti ad esempio in Umbria-Marche, Molise, Emilia Romagna e Abruzzo”. Michele Cavallucci di Blue planet heart, co-fondatore di Perugia Meteo, organo ufficiale di informazione meteorologica del comune di Perugia, e vicedirettore dell’Osservatorio meteo-sismico di Perugia, ha fatto luce, invece, sulle tematiche legate alle previsioni del tempo. Argomento affrontato anche dal capitano Paolo Sottocorona, esperto meteorologo, nel suo intervento dal titolo ‘L’uomo cambia il clima, il clima cambia l’uomo’. Alessandro Giovannini e Massimo Mezzasoma, delegati Anter (Associazione nazionale tutela energie rinnovabili), rispettivamente, dell’Umbria e di Perugia, hanno parlato del progetto ‘Il sole in classe’ che l’associazione sta portando avanti nelle scuole per abituare i più piccoli, attraverso il gioco, all’utilizzo di fonti alternative per produrre energia pulita.

 

Maria Galeone

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. La statua realizzata dal maestro Francesco Cucciardi incarna in pieno gli ideali di aiuto e ricostruzione, avendo frequentato l’istituto d’arte la trovo bellissima. complimenti! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*