Primi d'Italia

Circa 200 presenti alla prima cena di beneficenza de “l’abbraccio”

Il ricavato della serata servirà per il progetto “Lamp il lampione”. Erano presenti numerose autorità del territorio

Cena di beneficenza de "l'abbraccio"

Circa 200 presenti alla prima cena di beneficenza de “l’abbraccio” PERUGIA – Esordio in grande stile per l’associazione socioculturale “l’abbbraccio”. Sabato sera, infatti, presso i locali della Pro Loco di San Martino in Colle di Perugia si è svolta la prima cena sociale che ha visto la presenza di circa 200 persone tra cui il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, il presidente del consiglio regionale, Donatella Porzi, il consigliere regionale, Andrea Smacchi, il direttore dell’azienda ospedaliera di Perugia, Emilio Duca, ed i consiglieri comunali, Erika Borghesi ed Alvaro Mirabassi. Si è trattato di un incontro conviviale a scopo benefico. Tutto il ricavato della serata sarà investito nel progetto educativo “Lamp il lampione”, presentato domenica 27 novembre presso il teatro Arca di Ellera di Corciano, e che toccherà vari Comuni coinvolgendo le scuole del territorio umbro. Nell’obiettivo dell’associazione, inoltre, ci sarebbe anche quello di portarlo all’interno del nosocomio perugino per cercare di “alleggerire” la degenza dei piccoli malati.

Per implementare il ricavato della serata sono state organizzate varie lotterie mettendo come premi anche 52 opere donate da artisti locali e non. Si trattava di quadri, acquarelli su cartoncino e stampe di un certo pregio che hanno colpito positivamente i presenti.

“Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato, – afferma Moreno Conti, presidente dell’associazione socioculturale “l’abbbraccio” – la Gastronomia Umbra di Corciano per il catering, le Cantine Goretti di Perugia per le bevande e tutti gli artisti che, grazie alle nostre amiche Stefania Natalicchi e Fiorenza Giannini, hanno fatto reso questa serata così speciale. Questo è stato solo il primo di una lunga serie di appuntamenti che ci vedranno impegnati in varie zone del territorio umbro”.

beneficenza

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*