Unipegaso

Castiglione del Lago, Marcia della Pace per educare alla tolleranza e al rispetto

Castiglione del lago5di Gabriele Olivo
(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – “Tutti insieme… in continuità per la legalità e la pace” è il titolo della Marcia della Pace organizzata dal Circolo Didattico di Castiglione del Lago in collaborazione con la locale sezione dell’Avis che si svolgerà giovedì 23 maggio alle ore 17.
La manifestazione vedrà protagonisti i bambini e i genitori di tutte le Scuole dell’Infanzia e delle prime classi delle primarie del Circolo castiglionese ed è il momento finale di una programmazione di circolo per le scuole dell’infanzia ed è inserita in un percorso di continuità progettuale per la scuola primaria. Il punto di raccolta dei bambini e delle famiglie sarà il parcheggio del Lido Comunale. Il percorso si snoderà lungo viale Garibaldi verso il centro storico, via XXV Aprile, Piazza Dante; si salirà poi per la strada del Rondò e si entrerà per Porta Senese percorrendo il corso principale (corso Vittorio Emanuele) arrivando fino in piazza Gramsci.
L’AVIS di Castiglione del Lago, che collaborerà alla sicurezza e al controllo del traffico automobilistico lungo il percorso, ha contribuito finanziariamente alla realizzazione di quasi 600 magliette che indosseranno i bambini e gli insegnanti e che riproduce un lavoro degli stessi bambini dedicato al tema della pace.

Il Circolo Didattico di Castiglione del Lago propone l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione cercando, con le dovute modalità e strategie, di far riflettere anche i bambini più piccoli su grandi temi relativi ai diritti umani, alla legalità, allo sviluppo sostenibile, ma in particolare si sta cercando di mettere in atto percorsi di cittadinanza attiva coinvolgenti e significativi. «Uno dei compiti della scuola oggi – scrivono in una nota le insegnanti della Scuola Materna “F.lli Rosselli” – è proprio quello di educare alla convivenza attraverso la valorizzazione delle diverse identità e la promozione dell’accoglienza e della condivisione. Una società multiculturale ed in rapida evoluzione come quella attuale, fa emergere nuovi bisogni educativi e formativi. Pertanto l’idea del nostro progetto educativo nasce dalla riflessione condivisa che gli affetti, i sentimenti, le emozioni e le relazioni sono il costante sottofondo delle esperienze di tutti I giorni. Avere cura della vita emotiva, favorire la relazione nei bambini/alunni, significa, per noi insegnanti, offrire loro strumenti preziosi per conoscere il proprio mondo interiore e imparare a decodificarlo, a tradurlo in parole, dialogo, confronto e comportamento. Protagonista di tale progetto educativo è la Costituzione, documento fondamentale, frutto di un lungo percorso storico pensato in lungimiranza, anche in vista di un istituto sovranazionale come l’Europa. Quanto alla particolarità, l’educazione alla cittadinanza si presenta come un intreccio tra aspetti cognitivi, affettivi e motivazionali, tra conoscenza, valori e atteggiamenti. Emerge infatti da studi recenti l’importanza di trasmettere non solo conoscenze, ma anche valori come ad esempio la tolleranza, il rispetto, la solidarietà». (AKR)

Un lavoro dei bambini della Materna F.lli Rosselli di Castiglione del Lago
Un lavoro dei bambini della Materna F.lli Rosselli di Castiglione del Lago
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*