Avanti Tutta, domani il terzo convegno con la dottoressa Emma Vitiani

Avanti Tutta, domani il terzo convegno con la dottoressa Emma Vitiani
Emma Vitiani

PERUGIA – «Anche così sconfiggo il cancro: dieta olistica innovativa e pensiero positivo creativo per migliorare la vita del malato oncologico»: è questo il titolo del convegno che la dottoressa Emma Vitiani terrà mercoledì 4 novembre presso la sede di Avanti Tutta, situata in via Petro Tuzi 7 a Perugia. La conferenza, la terza promossa dall’associazione del presidente Leonardo Cenci, è ad ingresso libero e comincerà alle ore 21.

La dottoressa Emma Vitiani, dietista olistica, dirige da più di vent’anni a Perugia e a Foligno due studi dietetici per la profilassi e la cura dei problemi di salute e di peso utilizzando un metodo personale che è la Dietetica Olistica Innovativa® basata anche sul test del Dna.

Come mai s’interessa di dieta e tumore?

«Il tumore – risponde Vitiani – ha toccato molto la mia famiglia e questo mi ha spinto ad approfondire le metodologie che possono migliorare la qualità di vita del paziente oncologico. Già nel mio secondo libro “La mia Dietetica Innovativa” ho inserito un capitolo su “dieta e cancro” sensibilizzando il lettore ad acquisire uno stile di vita che permetta di prevenire i tumori”. L’evoluzione di questo mio studio è il mio quarto libro, in uscita a dicembre 2015 per Bertoni Editore, dal titolo “Anche cosi’ sconfiggo il cancro – dieta del Dna, moto e Pensiero Positivo Creativo per partecipare attivamente alla guarigione”. Lo stesso titolo avrò la conferenza del 4 novembre. Mi fa piacere annunciare in questa sede che ho raccolto tra i miei pazienti una somma per Avanti Tutta e che la prima pubblicazione del libro sarà devoluta all’associazione fondata da Leonardo Cenci».




Formazione per comunicatori e giornalisti – realizzazione siti internet
Scrivi a

direttore@marcellomigliosi.it

Perché “anche” così sconfiggo il cancro?

«Oltre il discorso sulla prevenzione, ritengo che il paziente sia utile dare consigli per alleviare i disturbi della chemioterapia e della radioterapia e combattere il sovrappeso che è un indice di rischio per il paziente oncologico. L’esclusione dei cibi intollerati individuati con il test del Dna è molto efficace nel paziente che si cura per un tumore, perché ha una funzione depurante, antiemetica e anti-astenia. Durante il mio incontro con Avanti Tutta offrirò consigli olistici per il paziente oncologico per sostenerli moralmente con la Tecnica del Pensiero Positivo Creativo. Ho avuto il privilegio di conoscere Leonardo Cenci e lui è l’esempio della positività e della fiducia nell’avvenire».

In che cosa consiste questa tecnica olistica?

«Il Pensiero Positivo Creativo, che insegno anche ai miei pazienti, si basa sull’uso di un linguaggio positivo e propositivo capace di eliminare le vecchie forme pensiero negative. Rafforzando il potere personale, permette di essere, avere e ottenere ciò che si vuole. Qualsiasi traguardo nel lavoro e negli affetti può essere ottenuto, così la guarigione e il dimagrimento definitivo. Con questo percorso olistico si può comprende che la serenità è una scelta e che dal dolore si può trarre insegnamento e stimoli per essere sereni. Provare per credere!».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*