ATER UMBRIA. RISPARMIO ENERGETICO GRAZIE AGLI ALLOGGI IN LATERIZIO

Raggiungere un elevato efficientamento energetico in modo da garantire un cospicuo risparmio in bolletta agli inquilini degli alloggi. Obiettivo raggiunto da Ater Umbria, nella progettazione e realizzazione (la consegna è prevista per novembre 2015) di 18 alloggi a canone concordato nel comune di Spoleto, nella località San Sabino. Fondamentale è stata la collaborazione con ANDIL (Associazione Nazionale Industriali del Laterizio) siglata in un protocollo d’intesa, risalente al 2007, con il quale l’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica dell’Umbria si impegnava a realizzare soluzioni sperimentali finalizzate al raggiungimento di un alto risparmio energetico tramite l’utilizzo del laterizio. Per illustrare le modalità di progettazione e le nuove tecniche di realizzazione , Ater Umbria ha organizzato un sopralluogo nel complesso di San Sabino martedì 12 maggio 2015, alle ore 11.30, al quale hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente di Ater Umbria, Alessandro Almadori, il Direttore Luca Federici, i rappresentanti di ANDIL, quali Gianni Meneghini, Presidente della macro sezione laterizi a vista, che riferendosi al complesso di San Sabino ha parlato di cantiere modello: “L’ANDIL ha cercato questa collaborazione con Ater per fare un primo test su quello che poteva essere, nell’edilizia convenzionata, un modo per dare un prodotto di altissimo livello e di qualità e che offra consumi vantaggiosi, speriamo possa essere imitato da tanti Ater in tutta Italia” .

“La collaborazione con ANDIL – ha affermato il Presidente di Ater Umbria, Alessandro Almadori – rispecchia la nostra politica rivolta all’innovazione nel processo e nel prodotto, le aziende ci hanno fornito, gratuitamente, i loro laterizi di punta per ottenere un prodotto edilizio sperimentale e innovativo. Gli alloggi di Spoleto sono caratterizzati da un’elevata qualità progettuale e dei materiali. Tutto ciò a favore, anche delle famiglie che vi andranno ad abitare e che otterranno un sensibile risparmio nei consumi. Buone prassi che saranno estese anche ad altre realizzazioni di Ater”. ANDIL ha da tempo intrapreso una collaborazione con l’Agenzia Casa Clima di Bolzano.

Gli alloggi di San Sabino risultano dunque inseriti in Classe A di Casa Clima. L’utilizzo del laterizio consente di limitare la dispersione termica e sono antisismici. Oltre a questi Ater Umbria ha previsto tutti gli accorgimenti necessari come: l’isolamento delle pareti e ponti termici, coibentazioni perimetrali e tetti e vetri termici. Il risultato per il complesso spoletino è di essere all’avanguardia nella sostenibilità ambientale ed energetica. Complessivamente l’importo dell’intervento ammonta a 4 milioni e 200 mila euro (1.440.000€ contributo regionale, 1.329.000€ finanziamento Ater già assegnato e 1.438.000€ finanziamento Ater Integrativo da Destinare). per info: 3388803452

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*