Primi d'Italia

40 anni della Cooperativa Asad: da Gualdo Tadino il via alla “festa itinerante”

1977-2017. La cooperativa sociale Asad ha tagliato il prestigioso traguardo dei quarant’anni di attività sul territorio umbro, con particolare riferimento al perugino, all’alta valle del Tevere e all’alto Chiascio. Un compleanno a cui saranno riservati i giusti festeggiamenti, visto che la cooperativa ha programmato una serie di eventi per tutto il corso del 2017. Il primo, si è tenuto domenica 19 febbraio al Teatro Talia di Gualdo Tadino, con una rappresentazione musicale realizzata dal gruppo “Il Bongo sul pulmino”, nato nel 2011 all’interno di un laboratorio musicale (“Sottofondo Musicale”) ideato al CAD (centro di accoglienza diurna) “La Ginestra” di Umbertide, servizio di salute mentale della Usl Umbria 1. Una buona cornice di pubblico ha assistito per quasi un’ora all’esibizione canora, apprezzando lo spirito e le capacità degli interpreti. Non sono mancate le presenze istituzionali di rilievo, a partire dall’Onorevole Giampiero Giulietti, passando per il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciuti e per finire con la Presidente di Asad, Liana Cicchi. “Quarant’anni – ha ammesso la stessa Cicchi – sono un traguardo davvero importante per la nostra realtà e una testimonianza del buon lavoro che abbiamo svolto, e non solo in questo territorio. Dal 1977 ad oggi siamo cresciuti nei numeri, con circa 600 soci e soprattutto abbiamo offerto servizi sempre più corrispondenti alle esigenze delle persone, contribuendo al miglioramento del loro benessere. Maggiori opportunità anche dal punto di vista lavorativo con un notevole aumento dell’occupazione”. Al “Talia” c’è stata anche l’occasione di toccare con mano il feeling che esiste tra Asad e le istituzioni locali. “Ringraziamo la Presidente Cicchi e tutti i soci – ha dichiarato il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti – per aver scelto la nostra città come prima tappa di una festa itinerante. In questi quarant’anni i servizi sociali del nostro territorio sono cresciuti grazie all’apporto e alla professionalità di Asad”. Un augurio sentito è arrivato anche dall’Onorevole Giampiero Giulietti, che ben conosce la realtà e le esigenze dell’alta Umbria. “Asad in questi quarant’anni ha rappresentato, e rappresenta tutt’ora, il cuore della cooperazione sociale. L’elevato livello dei servizi offerti è stato raggiunto grazie alla collaborazione tra istituzioni e realtà come Asad”. Calato il sipario sul “Teatro Talia”, a Ponte San Giovanni (sede delle cooperativa perugina), sono già al lavoro per preparare il prossimo evento celebrativo dallo spirito itinerante.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*