Volley, Perugia batte Milano e cala il poker

Quarta vittoria consecutiva in Superlega, ancora 3-0, per i Block Devils del presidente Sirci

Volley, Perugia batte Milano e cala il poker
durante «Sir Safety Conad Perugia - Revivre Milano» 4ª giornata Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 SuperLega UnipolSai presso PalaEvangelisti Perugia IT, 29 ottobre 2017. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2017-10-29/ND5_4293]

Volley, Perugia batte Milano e cala il poker

PERUGIA – Poker d’Assi per la Sir Safety Conad Perugia! I Block Devils del presidente Sirci sconfiggono in un PalaEvangelisti gremito la Revivre Milano portando a casa il quarto 3-0 di questo inizio di Superlega e conquistando tre punti che mantengono Perugia al comando della classifica in coabitazione con Modena.

Altra prova di spessore per i ragazzi di Lorenzo Bernardi che hanno messo in campo qualità e quantità sotto il profilo tecnico, gestendo i vari momenti della contesa con lucidità e solidità sotto l’aspetto mentale tenendo così a bada la temibile compagine lombarda e la sua punta di diamante Abdel-Aziz. Fa paura stasera l’attacco bianconero! 66% di positività generale con Russell miglior realizzatore con 18 punti e con efficienza elevata per tutti i frombolieri perugini ben innescati al solito da un sontuoso De Cecco.

Ma la palma dell’Mvp la merita il libero Massimo Colaci, autore di una prestazione maiuscola in ricezione (in coabitazione con un eccellente Zaytsev) e capace di far impazzire gli oltre tremila e cinquecento saliti a Pian di Massiano con alcune difese incredibili poi trasformate in punto dai compagni. Primi due set con Perugia che prende margine a metà parziale, grazie ad una efficace fase break (anche 8 ace stasera per il servizio bianconero). Terza frazione molto equilibrata decisa da un paio di grandi difese di Colaci messe a terra da Russell e da Zaytsev e dal primo tempo finale di un ottimo Anzani (10 paloni vincenti per il centrale di Como).

Archiviato il match con Milano, Perugia torna subito domani pomeriggio in palestra. Mercoledì è già di nuovo Superlega con un altro impegno casalingo per la Sir che ospita, con inizio alle ore 18:00, la Gi Group Monza.

IL MATCH

Sette consueti per Lorenzo Bernardi in avvio. Avvio positivo di Milano avanti di uno con il primo tempo di Averill (1-2). Pronta replica bianconera con il muro di Atanasijevic ed il chiodo in primo tempo di Podrascanin (5-3). Parità con l’ace di Abdel-Aziz (5-5), poi nuovo break perugino con il primo tempo di Anzani (7-5). Passa a condurre Milano con il maniout di Schott ed il punto di Abdel-Aziz (8-9). Ace di Russell con Perugia che rimette il naso avanti (10-9). Scalda il braccio anche lo Zar (13-11). Resta a +2 la Sir con il primo tempo di Anzani (18-16). Doppio ace di Russell che fa esplodere il PalaEvangelisti (21-17). Altro ace per i padroni di casa, stavolta di Anzani (23-18). L’errore in attacco di Averill porta Perugia al set point (24-18). Zaytsev sfonda il muro avversario e manda le squadre al cambio di campo (25-19).

Buon avvio della Revivre nella seconda frazione, grazie ancora ai colpi di Abdel-Aziz (3-5). Perugia non riesce a ricucire il break, complici alcuni errori dai nove metri (6-8), poi due in fila di Atanasijevic pareggiano (8-8). Il parziale prosegue con grande equilibrio e con Russell che buca il muro milanese per il punto del 12-12. Sorpasso Sir con il tocco magico di seconda intenzione di De Cecco ed il successivo errore di Schott (14-12). +3 Sir con l’ace di Russell (16-13). “Murone” di Atanasijevic su Cebulj (19-15). Milano torna sotto con il solito ace di Abdel-Aziz (20-18). Russell porta a quattro punti il vantaggio di casa (22-18), ancora Russell mette a terra il pallone del set point (24-20) e sempre Russell mette l’ace del raddoppio bianconero (25-20).

Alla ripresa è ancora equilibrio con il punto del 3-2 messo a segno da Atanasijevic. Colaci tira su una bomba di Abdel-Aziz e poi il muro di Russell manda in estasi i Sirmaniaci (4-2). Ace del Potke! (6-3). La Revivre accorcia con il turno al servizio di Cebulj (6-5). Milano, con Daldello in regia per Sbertoli, torna sotto e proprio un ace dell’ex Block Devils porta al sorpasso meneghino (8-9). Si resta in parità con Russell che usa bene il muro avversario (13-13). Muro clamoroso di Zaytsev su Abdel-Aziz (18-17). Di nuovo avanti la Revivre con l’ace di Cebulj (20-21). È sempre parità con il maniout di Atanasijevic (22-22). Vantaggio Perugia con il contrattacco di Zaytsev (23-22). Super difesa di Colaci capitalizzata da Atanasijevic e due match point Sir (24-22). La chiude Anzani! (25-23).

I COMMENTI

Luciano De Cecco (Sir Safety Conad Perugia): “Ci aspettavamo una partita diversa, soprattutto dopo le loro ultime prestazioni dove avevano fatto molto bene. Milano è una squadra di alto livello con Abdel-Aziz che ha dei momenti molto buoni. Credo che ci abbiamo messo molto del nostro per portare a casa questa vittoria. In battuta abbiamo spinto, non gli abbiamo consentito di fare il loro solito gioco e questo penso alla fine abbia fatto la differenza”.

Matteo Piano (Revivre Milano): “Perugia molto bene, noi benino. Stiamo lavorando per crescere e stasera ci è mancato qualcosa. Non siamo stati concreti come nelle altre partite, abbiamo sbagliato qualcosa di troppo e Perugia ha vinto perché non ha mollato nulla”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – REVIVRE MILANO 3-0

Parziali: 25-19, 25-20, 25-23

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 13, Podrascanin 5, Anzani 10, Zaytsev 8, Russell 18, Colaci (libero), Shaw, Della Lunga. N.e.: Ricci, Berger, Siirila, Andric, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

REVIVRE MILANO: Sbertoli, Abdel-Aziz 20, Piano 5, Averill 5, Cebulj 2, Schott 5, Fanuli (libero), Piccinelli (libero), Daldello 2. N.e.: Klinkenberg, Tondo, Galassi, Preti. All. Giani, vice all. De Cecco.

Arbitri: Bruno Frapiccini – Ubaldo Luciani

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 8 ace, 53% ric. pos., 37% ric. prf., 66% att., 4 muri. MILANO: 14 b.s., 6 ace, 45% ric. pos., 20% ric. prf., 55% att., 2 muri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*