Trasporti, Laffranco, Umbria abbandonata, Delrio si interessi

La situazione generale dei trasporti in Umbria vive una cronica situazione di sofferenza

Trasporti, Laffranco, unica soluzione è frecce verso Nord e Sud

Trasporti, Laffranco, Umbria abbandonata, Delrio si interessi
ROMA – “La situazione generale dei trasporti in Umbria vive una cronica situazione di sofferenza. Un disinteresse generale, partendo da decenni di lassismo da parte delle Amministrazioni regionali di sinistra, che ha portato la nostra regione ad avere una rete di infrastrutture non degna di questo nome e sicuramente non a livello con il resto del Paese. In Umbria infatti non è prevista la realizzazione dell’alta velocità ferroviaria, che sarà sviluppata verso la Toscana. A questo si devono aggiungere gli infiniti cantieri della E45, organizzati in modo perlomeno opinabile dsll’Anas, che quotidianamente causano ingorghi ed un traffico impossibile per chi si muove in macchina.

E se non bastasse l’aeroporto, ammodernato per i 150 anni dell’Unità d’Italia, è stato vittima di una politica fallimentare che ha avuto come conseguenza un calo del traffico passeggeri quando poteva essere il fiore all’occhiello del centro Italia. A ciò aggiungiamo che la recentemente inaugurata da Renzi SS 318 si è già rotta con blocco del traffico fino a giovedì.

Non si può più accettare questa situazione di totale abbandono, chiediamo quindi al Ministro Delrio di interessarsi e di voler aprire un focus sulla situazione dei trasporti in Umbria. In particolare poi Il Ministro dovrà chiarire rapidamente se il cd Nodo di Perugia, così decisivo non solo per il capoluogo regionale ma per tutta la regione, verrà riconsiderato come opera necessaria e quindi prioritaria nei prossimi mesi.” Lo dichiara in una nota Pietro Laffranco, deputato umbro di Forza Italia.

On. Avv. Pietro Laffranco

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*