Pietrafitta, Enel conferma il mantenimento dell’impianto

Arrivano notizie rassicuranti sul futuro della centrale Enel di Pietrafitta. Questa mattina infatti il viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova, nel rispondere all’interrogazione presentata dall’on. Giampiero Giulietti sull’argomento, ha confermato l’impegno di Enel a mantenere il sito produttivo perugino e la propria presenza in Umbria.

Come spiegato dal viceministro, Enel sta procedendo alla chiusura degli impianti ritenuti non più produttivi e alla loro riconversione attraverso il progetto “Futur-e” che prevede anche il coinvolgimento delle comunità locali e degli stakeholders, e in questo contesto ha avviato un processo di possibile riconversione del sito di Pietrafitta occupato dai due gruppi turbogas a ciclo aperto denominati PF3 e PF4, oramai in disuso (il terzo gruppo a ciclo combinato continuerà invece ad essere funzionante).

Sul futuro del vecchio impianto si sono già tenuti incontri a livello locale e l’obbiettivo è quello di promuovere progetti di riconversione e trasformazione del sito, funzionali all’avvio di nuove attività.

Inoltre, la Commissione Europea ha avviato un confronto sul capacity market, ovvero un sistema di remunerazione della capacità produttiva di energia elettrica, volto a garantire l’adeguatezza della capacità di generazione complessiva sul lungo periodo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*