Patenti ritirate, denunce ed espulsioni controlli carabinieri a Città di Castello

In questo ultimo fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno rinforzato i servizi

Guida in stato di ebrezza, carabinieri sanzionano automobilisti

Patenti ritirate, denunce ed espulsioni controlli carabinieri a Città di Castello

In questo ultimo fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno rinforzato i servizi di controllo del territorio aumentando le pattuglie soprattutto nell’arco serale/notturno. In questo ambito, a Città di Castello, sono stati controllate numerose persone e mezzi; due patenti sono state ritirate per guida in stato di ebbrezza, rispettivamente ad un cittadino dominicano di 54 anni e ad un ragazzo del luogo, entrambi trovati con un tasso alcolico superiore ad 1,50 e quindi anche le rispettive autovetture sono state sequestrate ai fini della confisca. Durante la notte sono stati invece controllati due cittadini macedoni, con numerosi precedenti, che viaggiavano a bordo di un’autovettura.


Formazione per comunicatori e giornalisti - realizzazione siti internet
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

Gli stessi, già colpiti da Decreto di espulsione emesso dalla Prefettura di Forlì, sono stati denunciati per l’inottemperanza e accompagnati alla Questura di Perugia per l’esecuzione. Inoltre, dopo circa un mese di indagini, è stata denunciata una ragazza rumena residente a Città di Castello la quale aveva in uso un telefono cellulare di nuova generazione provento di furto ai danni di una concittadina che aveva denunciato il fatto presso la Stazione Carabinieri di Città di Castello.

carabinieri

La ragazza, sottoposta a perquisizione, è stata trovata in possesso dell’apparecchio e quindi è stata denunciata per il reato di ricettazione mentre il telefono è stato restituito all’avente diritto. Stessa sorte è toccata ad un ragazzo di Città di Castello il quale aveva in uso una bicicletta il cui proprietario i primi giorni di questo mese ne aveva subito il furto nonostante l’avesse assicurata ad un palo dell’illuminazione con una grossa catena e quindi si era recato presso la caserma di Città di Castello per denunciare l’accaduto. La bicicletta, facilmente riconoscibile, è stata notata parcheggiata e chiusa a chiave in questo centro ed è bastato un breve servizio di osservazione per vedere che un ragazzo, dopo aver tolto il lucchetto, saliva in sella alla bicicletta allontanandosi. Subito fermato è stato denunciato per il reato di ricettazione mentre la bicicletta è stata restituita al proprietario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*