Unipegaso

Uova contaminate da Fipronil, ancora un caso in Umbria [VIDEO]

In zona Gualdo Tadino. Assessore, continuano verifiche

Uova contaminate da Fipronil, ancora un caso in Umbria

Uova contaminate da Fipronil, ancora un caso in Umbria

PERUGIA – Ancora un caso di uova con Fipronil. Un secondo allevamento avicolo è stato individuato oggi in Umbria, nella zona di Gualdo Tadino. Non si conosce ancora l’entità delle uova e il numero dei capi avicoli che i tecnici e i veterinari dell’Asl numero 1 stanno sottoponendo a sequestro, dopo che le analisi su alcune uova hanno dato esito positivo. “Continua l’opera di verifica puntuale in tutti gli allevamenti avicoli umbri, attraverso un’azione concertata tra Regione Umbria, Usl e Istituto zooprofilattico Umbria-Marche, a tutela della salute pubblica”, dice l’assessore umbro alla Sanità, Luca Barberini, spiegando che “i valori sinora riscontrati sono al di sotto della soglia di pericolosità per l’uomo, ma tutte le uova che presentano eventuali concentrazioni pericolose di Fipronil vengono comunque distrutte”.

Altre uova contaminate con Fipronil in Umbria, secondo caso, questa volta a Gualdo Tadino

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento su Uova contaminate da Fipronil, ancora un caso in Umbria [VIDEO]

  1. Questa storia delle uova è ridicola, sono le istituzioni per prime che dovrebbero difenderci dalle frodi e dalle adulterazioni invece ci obbligano a dover leggere codici stampigliati sulle uova che pochissimi di noi sanno leggere. L’etichetta digitale ed intelligente oltre che non modificabile esiste, eccola qui https://www.my-validactor.com/blog/files/81e6c6aaa71faa6c3fa2de468d4603c6-89.html e ci potrebbe anche informare su eventuali richiami commerciali. Basterebbe utilizzarla, invece siamo sempre qui a scoprire frodi su frodi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*