Sindrome delle gambe senza riposo

gambe (1)(UJ.com3.0) ROMA – La sindrome delle gambe senza riposo (detta anche RLS dall’inglese Restless Legs Syndrome) è un disturbo neurologico caratterizzato dalla necessità irrefrenabile di muovere le gambe, associata spesso ad una sensazione di fastidio, dolore e/o formicolio agli arti inferiori. Generalmente i sintomi sono peggiorati dal riposo ed aumentano nelle ore notturne. I ricercatori del Center for Chronic Disease Outcomes Research e del Department of Psychiatry di Minneapolis hanno effettuato una revisione dei 29 studi fino ad oggi condotti per valutare efficacia e rischi dei trattamenti farmacologici di almeno 4 settimane di durata, Le conclusioni sono state le seguenti: (1)gli agonisti dopaminergici hanno dimostrato avere un’alta evidenza di risposta clinicamente importante, definita come una riduzione del 50% o più rispetto al basale dei punteggi della scala dei sintomi RLS e significativamente maggiore rispetto ad altri farmaci (61% vs 41%, rapporto di rischio 1.60 [95% CI, 1.38-1.86]; in 7 studi); questa classe farmacologica ha anche migliorato i punteggi riferiti dai pazienti della scala del sonno e le misure della qualità della vita (2) analogo risultato è ottenibile anche con gli alfa-2-delta ligandi dei canali del calcio, strutture che sono coinvolte nella trasmissione delle fibre afferenti del dolore e sembrano giocare un ruolo anche nel dolore cronico; tra i ligandi noti di questa subunità figurano gabapentin e pregabalin (61% vs 37%, rapporto di rischio 1.66 [95% CI, 1.33-2.09]; in 3 studi); (3) fra gli eventi avversi segnalati per l’utilizzo dei dopamino-agonisti vi sono nausea, vomito e sonnolenza; per l’utilizzo della seconda classe farmacologica, sonnolenza ed instabilità o vertigini. (ITALIASALUTE.IT)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*