Primi d'Italia

SANITA’: “TICKET AUMENTATI E VISITE IN CALO…”

ticket-sanitario(UJ.com3.0) PERUGIA – “I cittadini dell’Umbria non possono pagare per l’incompetenza e l’ottusità dei loro amministratori”: lo afferma Maria Rosi (Pdl), intervenendo sui ticket per le prestazioni sanitarie. “L’anno scorso – spiega – la Giunta regionale ha deciso arrogantemente l’aumento dei ticket sulle prestazioni in intramoenia, ottenendo, come previsto dalle forze di opposizione, solo un calo delle visite e, conseguentemente, degli incassi. Successivamente è arrivato anche il parere negativo del Tar sugli aumenti. Adesso – prosegue Rosi – la governatrice Marini chiede aiuti al Governo per scongiurare ulteriori aumenti nel 2014, essendo ormai evidente che la crisi economica e finanziaria attanaglia i cittadini al punto che si rinuncia anche alle visite mediche”. “E’ una tendenza tipica dei nostri amministratori di sinistra – afferma Rosi – quella di risolvere i problemi non cercando soluzioni concrete ma prelevando dalle tasche dei cittadini e, quando ciò diviene oggettivamente inattuabile, chiedere soldi a Roma. Forse è arrivato il momento di guardare al di là del proprio orticello e di prendere perlomeno in considerazione proposte alternative. Una soluzione, ad esempio, poteva essere quella di far pagare un euro di ticket sulle ricette, oppure far svolgere l’extramoenia anche ai primari o responsabili di struttura, senza penalizzare le loro carriere. Ma finora i suggerimenti dell’opposizione sono rimasti lettera morta, e i cittadini pagano per l’incompetenza e l’ottusità dei loro amministratori”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*