Reflusso gastro esofageo, nuova apparecchiatura in clinica pediatrica

Morta la 25enne ferita nell'incidente sull'A1

La Clinica Pediatrica dell’ Azienda Ospedaliera di Perugia ha acquisito una nuova e moderna apparecchiatura diagnostica, grazie ad una donazione effettuata da AULCI (Associazione Umbra per la Lotta alle Cardiopatie Infantili) onlus. “L’apparecchio che ci è stata donata, un pH-impedenziometro pediatrico- spiega il Direttore della Struttura Complessa di Pediatria, Prof. Alberto Verrotti – ci permette lo studio delle vie digestive superiori dei nostri piccoli pazienti, uno strumento che rappresenta il livello più per la diagnosi della malattia da reflusso gastro-esofageo.”

Sull’importanza diagnostica della patologia, si sofferma il Dottor Edoardo Falcinelli, dirigente medico dell’Azienda Ospedaliera :” Il reflusso gastro-esofageo (RGE), si determina con la risalita involontaria di parte del contenuto dello stomaco nell’esofago, in direzione della bocca.

Questa condizione si verifica normalmente, durante o dopo un pasto. Il verificarsi di numerosi episodi di RGE nell’arco della giornata, ripetuti per settimane, può però essere la causa di una condizione medica della patologica , i cui sintomi possono essere, come spesso capita in medicina, molto diversi tra di loro, a seconda del soggetto e della gravità stessa della malattia”.

Il reflusso gastrico può manifestarsi fin nei primi mesi di vita di un neonato , con scarsa voglia di attaccarsi al seno della madre o di alimentarsi con il biberon, rigurgiti frequenti, talvolta accompagnati da vero e proprio vomito, scarso accrescimento del peso, tosse ricorrente, crisi di pianto o improvvise vere e proprie apnee (arresto del respiro) non determinate da altri fattori, possono essere tutti sintomi del reflusso.

“Il bruciore al petto retrosternale – precisa il Dottor Farinelli -, può essere presente, ma tale sintomo viene riferito meglio solo da un bambino più grande. La patologia del reflusso è una delle più diffuse di carattere gastrointestinali, con una incidenza pari a circa un bambino su cinque nelle aree industrializzate e colpisce in particolare bambini.

La diagnosi è spesso complessa a causa dei sintomi non sempre specifici. La nuova apparecchiatura donata da AULCI( che ogni anno organizza manifestazioni a carattere benefico) rappresenta dunque un ulteriore progresso nella assistenza medica ai piccoli pazienti.

La semplice della donazione è programmata per mercoledì 10 Settembre alle ore 11.30 presso la sede dell’ambulatorio di Gastroenterologia Pediatrica, all’interno del Day Hospital Pediatrico.

Interverranno Il Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliera Dr.ssa Manuela Pioppo, il Prof. Alberto Verrotti e Marisa Vicini, delegata dell’ AULCI.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*