PER L’UE I CELIACI NON SONO VULNERABILI, INVECE VANNO TUTELATI

prodotti-senza-glutine(umbriajournal.com) – “Occorre vigilare affinché il diritto alla salute dei malati di celiachia venga salvaguardato attraverso una corretta informazione circa la presenza o meno di glutine negli alimenti”. È quanto chiede al Governo l’On. Pietro Laffranco, deputato del Popolo della Libertà, nella mozione presentata oggi, e di cui è primo firmatario, insieme ad una quarantina di parlamentari del PdL.
“La guardia non va abbassata soprattutto dopo che il Parlamento Europeo – evidenzia Laffranco – nel nuovo Regolamento, riguardante gli alimenti destinati ai lattanti, ai bambini, e destinati a fini medici speciali, non ha incluso gli alimenti destinati ai celiaci fra quelli giudicati “essenziali” per categorie “vulnerabili”,
“Il Governo italiano nel gennaio del 2012 era stato impegnato da alcune mozioni, tra cui la mia, approvate alla Camera dei Deputati per opporsi a questa esclusione – ribadisce il deputato azzurro – ma benché il dibattito in sede europea sulla inclusione o meno dei prodotti senza glutine abbia avuto ampio spazio, è stato comunque deciso in quella stessa sede di trasferire tali alimenti nel regolamento appositamente dedicato alle informazioni ai consumatori sull’etichettatura dei prodotti (Food Information to Consumers)”.
“La nuova regolamentazione europea entrerà in vigore dal 2016 – prosegue Laffranco – ed è quindi necessario che il regolamento relativo all’etichettatura dei prodotti (FIC), in via di completamento, assicuri le stesse garanzie per i prodotti senza glutine previste dalla norma vigente.
“È essenziale, infine – conclude Laffranco – che le istituzioni a tutti i livelli, gli imprenditori del settore e le associazioni di consumatori, si attivino insieme alle associazioni che rappresentano i cittadini affetti da celiachia affinché in Italia continui ad esistere il Registro nazionale dei prodotti dietetici senza glutine istituito nel 1992, perché la celiachia è una patologia autoimmune e una corretta alimentazione priva di glutine previene l’insorgenza di complicanze neoplastiche ed autoimmuni.”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*