Ordine dei Medici premia 25 camici bianchi con 50 anni di servizio

Borse di studio anche per sette giovani laureati

Ordine dei Medici premia 25 camici bianchi con 50 anni di servizio

PERUGIA  – Venticinque  professionisti , per aver svolto  la loro attività per 50 anni, nel pieno rispetto del giuramento di Ippocrate, sono stati premiati  nel corso dell’assemblea annuale dall’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Perugia. I premiati , molti dei quali ancora in attività , sono stati festeggiati dai colleghi ed hanno ricevuto una medaglia d’argento dalla mani del presidente dell’Ordine Graziano Conti.

Si sono così intrecciate le storie umane e professionali di medici che hanno scritto pagine importanti nell’assistenza sanitaria e nella docenza. Nomi importanti  che hanno ricoperto ruoli  di responsabilità nella sanità pubblica.

Basterà citare per tutti quello del professor Giuseppe Abbritti, già direttore della struttura complessa di Medicina del Lavoro dell’Azienda Ospedaliera di Perugia ,allievo del  Professor Paola Larizza, che agli inizi degli anni ‘60 fondò  una Scuola Medica  che ancora oggi  è punto di riferimento di intere generazioni  di  sanitari.

Il Professor Abbritti ha anche ricoperto incarichi prestigiosi nel massimo Ente di prevenzione degli infortuni (INAIL) ed è autore di centinaia di studi  pubblicati su riviste internazionali. La cerimonia di premiazione è stata l’occasione di momenti di intensa partecipazione  anche da parte dei familiari dei professionisti premiati, molti dei quali hanno  ricordato le diverse situazioni  della società con ricadute sull’assistenza medica quando , come è stato  sottolineato “si lavorava ben oltre gli orari”.

Questi i nomi  degli altri premiati: Paolo Angeli, Ottorino Bacchi, Lorenzo Cardini, Romano Ciampoletti, Carlo Alberto Coli,  Rosario Cordiano, Luigi Damiani . Pietro  De Ciuceis , Claudio  De Fazio, Giancarlo  Diamantini,  Ivo Dini,  Sandro Frillici, Ettore Guannone,  Antonio Giorgi, Alberto Gori, Lucio Luccioli,  Franco Mirri, Luciana Mommi, Roberto Paradiso, Gian Luigi Piccinini,  Fernando Rosi, Mario Saracino, Tullio Trippetti e Sandro Zeppa.

Nel corso della stessa mattinata sono stati anche assegnati  sette premi di laurea  ad altrettanti  giovani medici ,intitolati alla memoria  di sanitari deceduti, i dottori  Domenico Tazza, Luigi Balducci e Fabio Giaimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*