Unipegaso

Operati i tre bambini iracheni, bene l’intervento

Ventenne si sente male, mix di droga e alcol la manda in ospedale
Ospedale Città di Castello

Ospedale Città di Castellodi Monia Rossi
Città di Castello – I tre bambini iracheni giunti ieri all’ospedale di Città Castello per correggere chirurgicamente gravi malformazioni al volto presto torneranno a nutrirsi e a sorridere.I tre delicati interventi di correzione di labiopalatoschisi e asportazione di angioma del labbro sono stati eseguiti senza difficoltà e hanno avuto un decorso postoperatorio favorevole. I tre piccoli pazienti resteranno ricoverati nell’unità operativa di pediatria dell’ospedale di Città di castello fino al 13 maggio, quando saranno di nuovo trasportati dalla Croce Rossa a Roma.

La direzione aziendale, l’equipe chirurgica (composta dai dottori Abenavoli, Cordellini, Lapalorcia) e l’equipe anestesiologica (composta dai dottori Gori, Gramaccia, Norgiolini e Colaguori) esprimono la loro soddisfazione per questa nuova missione chirurgica che ha risolto, insieme alla malformazione fisica, importanti problemi di nutrizione e di inserimento sociale.

I tre osservatori medici iracheni (ospiti fino a lunedì dell’Etruscan Chocotel di Perugia) hanno ritenuto molto interessante poter frequentare la struttura ospedaliera tifernate, apprezzando l’armonia e la capacità di collaborare di tutto il personale medico e infermieristico.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*