LIVE SURGERY: NUOVI CONTRIBUTI SCIENTIFICI DELLA CHIRURGIA DIGESTIVA DI TERNI

Sala-operatoria
Sala-operatoria
Sala-operatoria

La struttura di chirurgia digestiva dell’Azienda Ospedaliera di Terni continua a offrire importanti contributi scientifici  in Italia e nel mondo anche con interventi di live surgery trasmessi in diretta su canali specializzati. E’ il caso di due recenti interventi di chirurgia mininvasiva robotica,  una plastica antireflusso per il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo ed una resezione anteriore del retto per neoplasia, che sono stati eseguiti  dal dottor Amilcare Parisi e dalla sua equipe il 19 febbraio in live streaming nazionale trasmessa sul portale web della Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani.

 

Già lo scorso novembre due interventi erano stati trasmessi in diretta, insieme ad altri 56 centri chirurgici del mondo, nell’ambito del 24esimo congresso di Chirurgia dell’Apparato Digerente di Roma. Il raggiungimento di una posizione di rilievo nazionale nella pratica della chirurgia moderna è frutto della grande attenzione e dedizione da sempre rivolta alla chirurgia mininvasiva, in particolare nell’ambito dell’apparato gastro-intestinale, da parte del direttore della struttura e della direzione aziendale che negli ultimi anni ha sempre garantito fiducia e supporto –  in termini di investimenti,  formazione ed organizzazione del personale -, consapevole del fatto che il mancato sviluppo di queste tecniche chirurgiche innovative avrebbe escluso l’ospedale di Terni da uno dei più interessanti e rivoluzionari campi di progresso della chirurgia contemporanea.

 

Grazie al Robot Da Vinci in tre anni il dottor Parisi e la sua equipe hanno eseguito più di 300 interventi con approccio mininvasivo robotico. Un approccio che  assicura gli stessi risultati in termini di radicalità oncologica rispetto alla chirurgia a cielo aperto ma offre numerosi e importanti vantaggi per il paziente sono connessi alla riduzione del trauma chirurgico, con  tempi di ricovero ospedaliero ridotti, ad un rapido ritorno alle attività quotidiane ed ad una minore morbilità postoperatoria.

 

Gli ottimi risultati ottenuti nella pratica della chirurgia robotica hanno permesso al dottor Parisi di entrare a far parte, con ruolo attivo, della Clinical Robotic Surgery Association (CRSA), società internazionale di chirurgia robotica al cui ultimo congresso, tenutosi a Washington DC, USA lo scorso ottobre, è stato anche relatore di due contributi scientifici.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*