L’aerobica previene il cancro al seno

aerobica_650x447(UJ.com3.0) (italiasalute.it) L’attività fisica è sempre inquadrata come un fattore positivo per la salute del nostro organismo. Una ricerca dell’Università del Minnesota si spinge oltre individuando nell’aerobica uno strumento di prevenzione per il cancro al seno.
La disciplina sarebbe in grado di ridurre le probabilità di insorgenza del cancro grazie alla sua influenza sul metabolismo degli estrogeni, ormoni che svolgono un ruolo fondamentale nei meccanismi di “innesco” della malattia.
La dott.ssa Mindy S. Kurzer, coordinatrice della ricerca pubblicata su Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, spiega: “il nostro è il primo studio a dimostrare che l’esercizio aerobico influenza il modo in cui i nostri corpi gestiscono gli estrogeni e producono più metaboliti ‘buoni’ che abbassano il rischio di cancro al seno”.
I ricercatori americani hanno coinvolto un vasto campione di donne di età in un programma di allenamento aerobico nel corso del quale sono stati valutati i livelli degli estrogeni E1, E2 ed E3, oltre che dei metaboliti delle urine. L’ipotesi degli scienziati è che il metabolismo degli estrogeni favorisca la produzione del metabolite 2-OHE1 sul metabolite 16alpha-OHE1, condizione che induce l’aumento del rapporto 2-OHE1/16alpha-OHE1 collegato a una riduzione del rischio di cancro al seno.
L’esercizio aerobico produce un aumento della quantità di 2-OHE1 e una riduzione della quantità di 16alpha-OHE1, mettendo in moto un aumento deciso del rapporto tra i due elementi correlato a una riduzione delle possibilità di ammalarsi di cancro al seno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*