La calvizie aumenta il rischio di infarto

images(umbriajournal.com) ROMA – Se sei calvo rischi l’infarto. A dirlo è una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team dell’Università di Tokyo. Secondo gli esiti dello studio, chi soffre di calvizie ha un 32 per cento di possibilità in più di sviluppare una cardiopatia coronarica.

I ricercatori giapponesi, guidati da Tomohide Yamada, hanno analizzato i dati provenienti da una serie di studi precedenti che avevano esaminato il nesso fra perdita di capelli e problemi cardiaci. Dopo aver isolato gli altri possibili fattori di rischio, gli scienziati hanno concluso che il diradamento dei capelli è associato a una maggiore incidenza delle patologie cardiache.

Il dott. Yamada commenta: “abbiamo trovato un legame significativo, benché modesto, tra la calvizie e la cardiopatia coronarica. Pensiamo che ci sia un’associazione ma non così forte come altre già note quali fumo, obesità, elevati livelli di colesterolo e pressione sanguigna alta”.

Sebbene la British Heart Foundation abbia commentato lo studio affermando che gli uomini dovrebbero preoccuparsi più del loro girovita che dei capelli che restano sul pettine, il dott. Yamada è convinto che in ogni caso il diradamento eccessivo dei capelli possa costituire un campanello d’allarme per gli uomini e la salute del loro cuore.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*