Intitolazione a Rita Levi Montalcini, sala conferenze al Creo

Alla inaugurazione la Signora Piera, nipote della professoressa Premio Nobel

Intitolazione a Rita Levi Montalcini, sala conferenze centro emato oncologico

Intitolazione a Rita Levi Montalcini, sala conferenze al Creo

“E’ un grande onore per noi dedicare alla memoria del premio Nobel Rita Levi-Montalcini, una grande scienziata e una grande donna, una persona che si è impegnata anche civilmente e politicamente, la sala Conferenze del CREO (Centro ricerche emato-oncologiche) di Perugia”. E’ quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel corso della cerimonia, svoltasi questa mattina, di scopertura della targa posta sulla parete della sala Conferenze del Creo, con la quale si ricorda la figura di Rita Levi-Montalcini, alla presenza della signora Piera, nipote del premio Nobel, e del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Walter Orlandi.

“Rita Levi-Montalcini, con la sua testimonianza di vita, ci ha reso orgogliosi di essere italiani e come umbri ci sentiamo ancor più orgogliosi – ha aggiunto la presidente – nell’aver voluto dedicare a lei questa sala, in un luogo di ricerca dove lavorando molti giovani, soprattutto giovani donne.

Una scelta che, sono certa, lei stesso avrebbe molto apprezzato”. Riferendosi poi alla contestuale inaugurazione del nuovo Laboratorio di ricerca robotizzato di microbiologia, sempre all’interno dell’Ospedale perugino, la presidente Marini ha sottolineato come la nuova struttura “contribuirà alla ulteriore crescita della qualità scientifica della ricerca, soprattutto delle analisi di laboratorio, al servizio dei cittadini che si rivolgono al servizio sanitario pubblico. Una struttura importante altresì per gli stessi ricercatori ed operatori sanitari che saranno chiamati ad utilizzare queste modernissime attrezzature. Ciò, infine, conferma che questo presidio sanitario rappresenta una eccellenza nel panorama sanitario nazionale e questo – ha concluso Marini – è garanzia di qualità e sicurezza per tutti i cittadini che qui vengono per ricevere cure ed assistenza”.

Intitolazione a Rita Levi Montalcini

CHI ERA RITA LEVI MONTALCINI

Rita Levi-Montalcini (Torino, 22 aprile 1909 – Roma, 30 dicembre 2012) è stata una neurologa e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986. Negli anni cinquanta le sue ricerche la portarono alla scoperta e all’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa o NGF, scoperta per la quale è stata insignita nel 1986 del premio Nobel per la medicina. Insignita anche di altri premi, è stata la prima donna a essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze. Il 1º agosto 2001 è stata nominata senatrice a vita “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo scientifico e sociale”. È stata socia nazionale dell’Accademia dei Lincei per la classe delle scienze fisiche ed è stata socia-fondatrice della Fondazione Idis-Città della Scienza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*