Inaugurata la rinnovata farmacia comunale Afas di San Sisto

Alla cerimonia erano presenti il sindaco Andrea Romizi, Leonardo Cenci ed il direttivo Afas

inaugurazione farmacia Afas
inaugurazione farmacia Afas

PERUGIA – Si pone come obiettivo di diventare il primo punto di riferimento per i cittadini che non solo devono acquistare i farmaci prescritti ma che vogliono anche qualche consiglio per migliorare il proprio benessere. Con questo spirito questa mattina (sabato 30 gennaio) è stata inaugurata la rinnovata farmacia comunale numero 2 di San Sisto. Erano presenti al taglio del nastro: Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Virgilio Puletti e Raimondo Cerquiglini, rispettivamente presidente e direttore generale Afas Azienda Speciale Farmacie del Comune di Perugia, Leonardo Cenci, presidente di Avanti Tutta onlus, il direttivo Afas composto dal vice presidente Federico Ricci e dal membro Annalisa Mierla. Tra il pubblico anche gli assessori comunali Cristina Bertinelli (bilancio) e Cristiana Casaioli (commercio).

«Abbiamo cominciato questo percorso inaugurale – ha esordito il direttore Raimondo Cerquiglini – perché abbiamo deciso di rifare il “look” a tutte le nostre farmacie. Afas – ha proseguito – è presente da oltre 40 anni nel tessuto cittadino. La farmacia di San Sisto è stata tra le prime quattro aperte nel 1973. Nel corso del tempo ha subito delle modifiche ma oggi abbiamo deciso di rivisitare il suo interno per far permettere di godere in maniera piena il servizio. Tra le novità che abbiamo inserito c’è quello di automedicazione».

Subito dopo ha preso la parola il presidente Virgilio Puletti che ha dichiarato: «Le nostre farmacie sono avamposti del servizio sanitario comunale. Devono diventare sempre più un punto di riferimento per i cittadini».

«Le farmacie devono essere viste non solo come un punto di vendita di medicinali – ha rimarcato Leonardo Cenci – ma anche di prodotti per la salute. Oggi, più che mai, dobbiamo preservare il nostro fisico che è soggetto ad inquinamento atmosferico e degli alimenti. Ringrazio Afas – ha sottolineato – per questa nuova collaborazione che prevede che per tre mesi nelle farmacie saranno esposte, accanto alle casse, le nostre scatole per la raccolta fondi con il materiale informativo». Questo è solo un aspetto della nuova partnership. Leonardo – le date sono ancora da decidere – sarà presente per alcune ore di pomeriggio in alcuni dei punti vendita Afas.

«Questa è una giornata significativa – ha concluso il sindaco Andrea Romizi – più che simbolica. Le Istituzioni rischiano di arretrare ed invece Afas dimostra che rilancia. Questo è per il Comune un motivo di grande soddisfazione. È sicuramente un momento importante. Leonardo non è qui per caso. Ci insegna che è importante curarsi e seguire un corretto stile di vita. Leonardo in questo è sempre di grande stimolo».

Subito dopo don Claudio Regni, parroco di San Sisto, ha benedetto la farmacia e ha fatto seguito il taglio del nastro alla presenza di parecchi cittadini del quartiere.

Luana Pioppi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*