Formazione, aperte iscrizioni al “Corso di formazione sui disturbi del comportamento alimentare”

Sicurezza Alimentare

Sono aperte le iscrizioni al “Corso di formazione sui disturbi del comportamento alimentare: lo sguardo de il Bucaneve”, che si tiene il 3, 10 e 17 giugno nella sede della Provincia di Perugia (Sala Borsellino) di Piazza Italia. Organizzato dall’associazione di volontariato “Il Bucaneve”, Provincia di Perugia e Consult@noi, l’associazione nazionale disturbi del comportamento alimentare, il corso è aperto a tutte le persone interessate (volontari, professionisti, studenti, ecc.) e accreditato ECM per varie figure professionali. Il numero massimo di partecipanti è di 50 persone e per informazioni è possibile contattare il numero 3396344247.

La prenotazione è obbligatoria e deve essere effettuata scrivendo a ilbucaneveass@gmail.com. La prima lezione si terrà mercoledì 3 giugno e si inizia alle ore 14.30 con “Come è nato il Bucaneve e come agisce sul territorio” illustrato da Maria Grazia Giannini, presidente dell’associazione medesima. A seguire, Valentina Tessaro, psicologa e psicoterapeuta terrà una relazione su “DCA: considerazioni psicodiagnostiche ed etiopatogenetiche”; quindi il nutrizionista Giovanni Antonelli spiegherà se “Siamo davvero liberi di mangiare?”. Mercoledì 10 giugno alle 14.30 Valentina Tessaro illustrerà la “Comunicazione efficace: cosa portiamo davvero nella relazione con l’altro?”, a seguire l’endocrinologa Simonetta Mariucci parlerà dei “Disturbi alimentari: malattie della mente e del corpo”.

L’ultimo giorno di corso, mercoledì 17 giugno alle 14.30 la dietista Rita Matteini illustrerà il ruolo de “Il dietista nel trattamento dei disturbi alimentari” alle 16.00 sempre Valentina Tessaro terrà una relazione sul tema “Allarghiamo lo sguardo: caratteristiche di personalità, dinamiche familiari e possibili modalità di intervento”.

Ricordiamo che la quota di iscrizione è di 40 euro, 30 euro per i soci dell’associazione e studenti universitari, mentre sale a 70 euro per chi richiede ECM.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*