Farmaci, Umbria prima tra le regioni italiane per tempi dei pagamenti

Nel 2011 i pagamenti avvenivano con un ritardo medio di 247 giorni, nel 2012 erano scesi a 211 e nel 2013 a 163

Farmaci, Umbria prima tra le regioni italiane per tempi dei pagamenti

L’Umbria con 46 giorni per il saldo dei pagamenti all’industria farmaceutica, si conferma in testa alle Regioni italiane per efficienza: il dato arriva dall’ultima rilevazione di Farmindustria.

Dall’indagine emerge che a dicembre il credito totale vantato dai produttori farmaceutici ammonta a circa 2,3 miliardi di euro e in 18 Regioni su 20 si registrano dilazioni in calo.

A livello regionale nella classifica dell’efficienza resta in testa l’Umbria con 46 giorni per saldare le fatture, seguita dalla Valle d’Aosta (51) e dalle Marche (56 giorni).

Tutto il Nord mostra tempi che oscillano dai 62 della Lombardia ai 72 del Veneto e agli 87 dell’Emilia Romagna. Al centro migliora la Toscana, che da 190 scende 156 giorni, mentre al Sud si distinguono la Puglia con 89 giorni e la Basilicata con 108. Ultimi la Calabria con tempi più lunghi pari a 243 giorni e il Molise con 712.

Nel complesso a dicembre le attese per il saldo si sono assestate attorno ai 106 giorni, 32 in meno rispetto a settembre, il che abbassa la media dell’ultimo trimestre del 20 rispetto ai tre mesi precedenti e dell’8 per cento sullo stesso periodo del 2014.

Nel 2011 i pagamenti avvenivano con un ritardo medio di 247 giorni, nel 2012 erano scesi a 211 e nel 2013 a 163.

Farmaci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*