Primi d'Italia

Attravers… Arna: La camminata di Civitella d’Arna

camminare(UJ.com3.0) PERUGIA – Le Associazioni Culturali Arnati di Lidarno, Sant’Egidio, Civitella D’Arna, Ripa, Pilonico Paterno, Pianello, Castel d’Arna, e l’Associazione Ecomuseo del fiume e della Torre con il patrocinio del Comune di Perugia, che organizzano dal 2007 Attravers…Arna’ & ‘Sentieri Aperti, invitano tutti gli appassionati di storia e natura, alla camminata di Civitella d’Arna, quarta delle sei tappe previste in questa settima edizione, che da quest’anno entra a far parte di quel grande contenitore culturale che è il neonato Ecomuseo del Tevere, che comprende un vasto territorio che va da Umbertite a san Martino in Campo.  L’associazione Proarna,  è l’organizzatrice di questa escursione in programma domenica 5 maggio a  Civitella d’Arna, che avrà un tema molto interessante:  “Pro ARNA, Territorio d’ARNA, Circoscrizione ARNA…… Ma perchè ARNA?” a cura di Lorena Rosi Bonci, nota archeologa stimata, competente ed appassionata, che proprio sull’antica  Arna ha svolto la sua tesi di laurea. E’ previsto un suo intervento  prima della partenza ed in altri due momenti del tragitto in località Compegno ed in località rio d’Arna. Alla fine della passeggiata, che sarà di circa (9) nove km, la Proarna proporrà uno dei piatti caratteristici della “Festa delle Campane e del Dialetto Perugino”. Dopo la cosidetta “merendona” finale, sarà anche possibile visitare l’Antiquarium ARNA: La città scomparsa, accompagnati dai ragazzi “ciceroni” della scuola Bonazzi-Lilli di Ripa. Il piccolo, ma prezioso Antiquarium, è stato reso possibile grazie alla parrocchia di san Lorenzo, alla scuola Bonazzi-Lilli di Ripa ed alla sovrintendenza  Archeologica dell’Umbria che ha censito tutti i reperti esposti. Nell’occasione, verrà  anche distribuita la guida “Civitella d’Arna – Cenni Storici ed Archeologici” stampata per l’occasione dal CESVOL di Perugia. Il percorso, anche se con qualche saliscendi, è adatto a tutti e non presenta particolari difficoltà. Si scenderà in direzione sud-ovest sulla strada vicinale del Richiavo e dopo la sosta informativa  in località Compegno, si proseguirà fino ad attraversare la SS 318. Da qui, dopo il ristoro,  ci si inoltrerà nella proprietà privata lungo la riva del suggestivo laghetto Baldelli in direzione Bosco tra la vegetazione rigogliosa e lussureggiante. Giunti in località Montecapanno,  si attraverserà il rio Piccolo, già rio  d’Arna,  dove è prevista la seconda sosta informativa  con Lorena Rosi Bonci. Da qui si risalirà per la fontana dell’Osteria e quindi l’arrivo al castello e la meritata sosta.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*