ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DI STUDI MEDICO-PSICOLOGICI E RELIGIOSI

logo(umbriajournal.com) PERUGIA – L’AIEMPR è una Associazione Internazionale, senza fini di lucro, nata in ambito cattolico negli anni Cinquanta del Novecento per studiare i problemi di frontiera tra le scienze medico-psicologiche e le scienze religiose. Apertasi successivamente a protestanti e ortodossi, è oggi a-confessionale. Successivamente ha esteso i suoi interessi ad altre scienze umane, come l’antropologia culturale, la sociologia, la filosofia, la storia, la pedagogia, ecc. E’ dunque un’Associazione che cerca di favorire il dialogo tra le culture e le religioni, creare ponti tra diverse scienze e diversi paesi e continenti, riflettere su temi legati all’attualità attraverso un dialogo multiculturale e interdisciplinare.

Il XIX Congresso di Assisi (alla Cittadella dal 23 al 27 Luglio 2013) avrà come tema “Oltre le identità. Polifonie, diverse umanità”.
Lo scopo è quello di andare “oltre” la nozione di “identità” anche nei suoi usi troppo spesso strumentali, affrontare argomenti inerenti ai temi dell’“incontro” e del dialogo, interrogarsi sul tema della “liquidità” e della complessità della società post-moderna. Si cercherà di riflettere sull’uso improprio e ambivalente della nozione di identità per creare divisioni sociali e discriminazioni, sulla centralità della relazione inter-inviduale e inter-culturale, sulla ricchezza delle diversità culturali e religiose che si considerano fondamentali per la crescita individuale e collettiva e per la convivenza civile.

Il Congresso prevede la partecipazione di studiosi e professionisti di livello scientifico internazionale e di varie nazionalità, confermando per cinque giorni la città di Assisi quale centro di riflessione e progettazione cosmopolita. Sono attesi circa 100 partecipanti provenienti da diversi paesi dell’Europa (Belgio, Francia, Grecia, Italia, Spagna, Svizzera), dell’America del nord (Canada) e dell’America latina (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Messico, San Salvador, Uruguay).

Un particolare riconoscimento per il valore scientifico e culturale del congresso è manifestato dall’ADESIONE del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*