Terremoto 24 agosto: l’Arcivescovo Boccardo in Valnerina per vicinanza alla gente

Il Presule, insieme agli uffici tecnici della Curia Arcivescovile, ha fatto un primo sopralluogo anche agli edifici di proprietà ecclesiastica danneggiati

Terremoto 24 agosto: l’Arcivescovo Boccardo in Valnerina per vicinanza alla gente. L’Arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, si è recato in Valnerina, nella zona di Norcia, per portare la propria vicinanza e il proprio sostegno spirituale alla popolazione a seguito del violento terremoto che poche ore fa ha devastato il Centro Italia, in modo particolare le Regioni Marche, Lazio e Umbria.

Il Presule, insieme agli uffici tecnici della Curia Arcivescovile, ha fatto un primo sopralluogo anche agli edifici di proprietà ecclesiastica danneggiati dal sisma. Mons. Boccardo subito dopo la prima scossa ha raggiunto telefonicamente i parroci di Norcia e Cascia per accertarsi della situazione e con loro è rimasto in contatto fino al momento della partenza.

L’Arcivescovo ha ricevuto la chiamata del cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Umbra e guida della Chiesa di Perugia-Città della Pieve, che ha assicurato la vicinanza nella preghiera alle popolazioni del nursino. Anche il direttore di Caritas italiana mons. Francesco Antonio Soddu alle prime luci del giorno ha contattato il direttore della Caritas di Spoleto-Norcia Giorgio Pallucco per accertarsi della situazione. Più tardi, ulteriori aggiornamenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*