Sigismondi, vescovo di Foligno, nuovo presidente Commissione episcopale per clero e vita consacrata Cei

Nel corso dei lavori della 68a Assemblea Generale della Cei, svoltasi a Roma dal 18 al 21 maggio, i Vescovi italiani hanno eletto i presidenti delle dodici Commissioni episcopali, che faranno parte del Consiglio permanente della stessa Cei per i prossimi cinque anni. Il Vescovo di Foligno, mons. Gualtiero Sigismondi, è stato designato presidente della Commissione episcopale per il clero e la vita consacrata. Esprimono la loro soddisfazione per questo significativo incarico affidato a mons. Sigismondi, il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Gualtiero Bassetti, presidente della Ceu, e gli altri arcivescovi e vescovi dell’Umbria, che augurano al loro confratello un fecondo servizio nella Chiesa italiana, certi che i sacerdoti, i religiosi e le religiose della Penisola troveranno nel vescovo di Foligno una guida attenta e sensibile. Questo suo nuovo incarico è in un certo modo legato al ruolo di Delegato pontificio per i Seminari d’Italia che ricopre dal 2011. Mons. Sigismondi è nato a Bastia Umbra (Pg) il 25 febbraio 1961 ed è stato ordinato presbitero per l’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve il 29 giugno 1986. E’ stato docente all’Istituto Teologico di Assisi, vice rettore e direttore spirituale del Pontificio Seminario Regionale Umbro “Pio XI”, parroco di Ripa in Perugia, assistente regionale dell’Azione Cattolica e vicario generale dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Nominato vescovo di Foligno da papa Benedetto XVI il 3 luglio 2008, ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 12 settembre dello stesso anno nella cattedrale di San Lorenzo in Perugia. In seno alla Conferenza episcopale umbra ha le deleghe per la Liturgia e l’Esorcismo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*