Primi d'Italia

Sentiero di Francesco da record, pellegrino tenta Guinness primati

primati ottiene a Gubbio la 1531esima credenziale di pellegrinaggio

Sentiero di Francesco da record, pellegrino tenta Guinness primati

Sentiero di Francesco da record, pellegrino tenta Guinness primati

Gubbio  – Si sono chiusi oggi la nona edizione del Sentiero di Francesco, il pellegrinaggio a piedi Assisi – Gubbio promosso dalla Diocesi di Gubbio e il Forum dell’Informazione per la Custodia del Creato, promosso da Greenaccord, che si sono tenuti in parallelo a partire da venerdì scorso in occasione della Giornata nazionale per la Custodia del Creato della Chiesa italiana.

Oggi i 300 pellegrini in cammino da tre giorni tra Assisi, Valfabbrica e Gubbio, su un percorso di 50 km diviso in tre tappe, hanno raggiunto la Chiesa di San Francesco per assistere alla messa trasmessa in diretta su Rai Uno.

Dopo la celebrazione, un pranzo all’interno del chiostro del convento di San Francesco, ha chiuso un’edizione dei record, sia per la partecipazione di un numero consistente di pellegrini, sia per la presenza di Alberto Castellò, viandante spagnolo in cammino per la pace da più di tre anni sui sentieri europei: dalla Via di Francesco, ai cammini lauretani, la Via Francigena, passando per Santiago, Medjugorie e Gubbio.

Con i suoi 1531 timbri, che messi uno accanto all’altro sono lunghi oltre 25 metri, tenterà con la collaborazione della Diocesi di Gubbio di entrare nel Guinness dei primati per il pellegrino con il maggior numero di credenziali al mondo.

“In un momento brutto della mia vita – ha detto nel momento di ricevere la credenziale del Sentiero di Francesco – ho cercato di ricominciare la vita in un altro modo, in cammino, e ancora non mi sono fermato. Sono stato accolto da tante persone, grazie alla provvidenza, è l’accoglienza che apre il cuore e dà coraggio”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*