Primi d'Italia

San Valentino: vescovo Piemontese, blocco reliquie? E’ intollerenza

A dirlo, durante il pontificale di questa mattina in occasione delle celebrazioni per il patrono della città, è stato il vescovo, Giuseppe Piemontese

San Valentino, fedeli impediscono la traslazione

San Valentino: vescovo Piemontese, blocco reliquie? E’ intollerenza

«La stessa vicenda della traslazione temporanea delle Reliquie di san Valentino in Cattedrale con la finalità di dare respiro più ampio e maggiore ecclesialità e devozione alla festa, è sintomatica di modalità intolleranti, prepotenti e irrispettose di imporsi. La decisione era stata presa dopo ampia consultazione e generale consenso non solo di sacerdoti e diaconi, di diversi gruppi e aggregazioni laicali e degli organismi di partecipazione ecclesiali diocesani, ma anche di Enti e Istituzioni civili. Gli unici, che hanno opposto un muro di dinieghi senza argomentazioni, è stato il Consiglio pastorale di San Valentino. La raccolte di firme, carpite con informazioni non veritiere e diffusione di notizie fuorvianti (ne ho le prove), non può essere argomento decisivo. L’epilogo è stata una sceneggiata, orchestrata ad arte da burrattinai rimasti all’ombra, di un gruppo di persone vocianti, resistenti ad ogni dialogo e prodighi di insulti e invettive. Mi dispiace, ma la civile convivenza anche ecclesiale non può essere governata dalla disinformazione e dalla prepotenza, per di più di pochi».

A dirlo, durante il pontificale di questa mattina in occasione delle celebrazioni per il patrono della città, è stato il vescovo, Giuseppe Piemontese. La cerimonia, come previsto, si è svolta nel duomo cittadino, ma senza le reliquie del santo provenienti dalla basilica, visto che venerdì sera alcuni parrocchiani avevano impedito il trasferimento, inizialmente programmato fino alla tarda mattinata di oggi.

Vicino all’altare del duomo è stato comunque esposto un busto del santo contenente altre reliquie. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il sindaco Leopoldo Di Girolamo, che ha acceso la lampada votiva in onore del santo, la presidente della Regione, Catiuscia Marini, la presidente del consiglio regionale, Donatella Porzi, la vicepresidente della Camera, Marina Sereni, e i sindaci dei comuni della provincia, accolti in chiesa in processione dal vescovo.

San Valentino

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*