Perugia: il Punto di ristoro sociale Comune-Caritas “San Lorenzo” in festa

puntoristoro sociale comune-caritas perugia
puntoristoro sociale comune-caritas perugia

La sera della vigilia della ricorrenza del 2 Giugno, presso il Punto di ristoro sociale Comune-Caritas “San Lorenzo”, conosciuto come la “Mensa Caritas”, ubicato nel centro storico di Perugia adiacente all’antica chiesa del Carmine (via Imbriani), si terrà l’iniziativa la “Mensa in Festa” animata dal gruppo musicale perugino “Libra”. A parlare della significativa iniziativa è Stella Cerasa, responsabile di quest’opera socio-caritativa, durante la trasmissione “Gocce di Carità” in onda su «Umbria Radio, condotta da Mariangela Musolino e coordinata dall’Ufficio stampa e comunicazione della Caritas diocesana. Stella Cerasa, oltre a spiegare le finalità della serata del primo giugno, ricorda le iniziative della Caritas per aiutare le famiglie in difficoltà a causa della crisi (il testo integrale dell’intervista è consultabile nei siti: www.caritasperugia.it /www.diocesi.perugia.it / www.chiesainumbria.it).

«Ogni anno a settembre festeggiamo il “compleanno” della Mensa – ricorda Stella –, ma siccome è una festa molto bella abbiamo pensato di “bissarla”… Tutto quello che si mangerà verrà donato da fornai, dal ristorante di un albergo e da varie collaborazioni messo insieme negli anni. Condivideremo questo momento di festa con i nostri ospiti e con il quartiere del Carmine. La Mensa e i suoi ospiti animano questo luogo del centro, creando un’atmosfera un po’ più spensierata, che lascia i pensieri e le preoccupazioni fuori dai pasti».

            Nel soffermarsi sugli ospiti della Mensa, la responsabile evidenzia che «qualche anno fa erano persone cosiddette “povere”, conosciute nella città per la loro situazione e i loro disagi. Oggi, invece, si sono aggiunte le famiglie come le nostre, messe in difficoltà dalla perdita del lavoro e dalla crisi, finite nella povertà pur non essendo la povertà nel loro DNA».

Stella Cerasa è ottimista: «incomincia a vedersi qualche contratto di lavoro per i giovani, cosa che fino a un po’ di tempo fa era assolutamente inesistente, come se fosse un ingranaggio che pian piano riparte… Grazie a Dio in Caritas c’è modo di aiutare le persone in maniera concreta, come ad esempio il “Fondo di Solidarietà delle Chiese umbre”, ci sono piccoli contributi per il pagamento delle utenze domestiche, c’è l’“Emporio” e c’è la Mensa, in modo che accanto all’assistenza spirituale possiamo dire alle persone: “puoi appoggiarti su di noi”».

 

Aggiornamento dati del “Fondo di Solidarietà delle Chiese umbre” e annuncio evento canoro a suo favore dal titolo “Cantiamo insieme la speranza” (cattedrale di San Lorenzo, 14 giugno, ore 21)

Riguardo al “Fondo di Solidarietà”, si coglie l’occasione per un aggiornamento dei dati del suo sostegno alle famiglie in difficoltà grazie alla “Quinta Raccolta Regionale” avviata nella Quaresima 2015 e che prosegue. A Perugia culminerà domenica 14 giugno, alle ore 21, nella cattedrale di San Lorenzo, con il concerto a favore del “Fondo” dal titolo “Cantiamo insieme la speranza”. Si esibiranno le Corali parrocchiali delle sette Zone pastorali dell’Archidiocesi.

Al 31 maggio scorso la “Quinta Raccolta Regionale” ha fruttato oltre 600 mila euro, facendo superare al “Fondo” (operativo dalla primavera 2009) i 3milioni e mezzo di euro, che hanno permesso di aiutare fino ad oggi 2.524 famiglie in difficoltà.

Com. stampa a cura di Riccardo Liguori /

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*