Perugia celebra la giornata nazionale per la vita

Interverranno l’Imam Mohamad Abel Qader, il biblista padre Giulio Michelini e la direttrice della Caritas diocesana Daniela Monni per «sollecitare ponti di dialogo per una vera crescita in umanità»

Perugia celebra la giornata nazionale per la vita

Perugia celebra la giornata nazionale per la vita

«“Siamo noi il sogno di Dio che, da vero innamorato, vuole cambiare la nostra vita”. Con queste parole Papa Francesco invitava a spalancare il cuore alla tenerezza del Padre, “che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati” (1Pt 1,3) e ha fatto fiorire la nostra vita»: è questo l’inizio del messaggio dalla Cei in occasione della 38ª Giornata nazionale per la vita, che si celebrerà in tutte le diocesi d’Italia domenica 7 febbraio.

A Perugia l’Ufficio diocesano per la famiglia, in collaborazione con il Movimento per la vita (Mpv) e il Forum delle associazioni familiari dell’Umbria, promuove un incontro di riflessione dal titolo “La Misericordia fa fiorire la vita”, in programma domenica 7 febbraio, alle ore 16, presso la Sala “San Giovanni Paolo II” della Parrocchia OASI di Sant’Antonio (Via Canali), partendo dal messaggio Cei per approfondire la questione demografica, le relazioni familiare e la cura del prossimo.

«L’Ufficio diocesano per la pastorale familiare – spiega il direttore Gianluca Carloni – propone questo incontro nell’Anno Santo della Misericordia con il desiderio di sollecitare ponti di dialogo per una vera crescita in umanità».

Interverranno l’Imam di Perugia Mohamad Abel Qader, il biblista padre Giulio Michelini e la direttrice della Caritas diocesana Daniela Monni. Nell’“anticipare” alcuni contenuti del suo intervento sulle sfide che riguardano, oggi, la vita della famiglia, il teologo francescano si sofferma sull’importanza di «mettere al centro le relazioni familiari». Relazioni, commenta il religioso, «viste a partire dallo sguardo di fede, seguendo alcune suggestioni di papa Francesco dell’esortazione apostolica Evangelii Gaudium, che possono aiutare a cogliere il conflitto e le sfide, trovando dei modelli, nel Vangelo e nella Scrittura, che aiutino a compiere discernimento nei momenti di difficoltà».

Seguirà la relazione della dott.ssa Monni, che analizzerà l’ultima parte del messaggio proposto dalla Cei per questa 38ª Giornata per la vita, invitando ad una riflessione sul servizio alla persona. «La mia riflessione – spiega Daniele Monni – farà riferimento a tutte le opere caritative, che nella nostra comunità diocesana sono di accompagnamento e di misericordia, da un punto di vista sia corporale sia spirituale».

Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*