PAPA: SONO STATO TESTIMONE DI UN MIRACOLO, PREGHIERA PUO’ TUTTO

Papa Francesco
Papa Francesco
Papa Francesco

(UJ.com3.0) CdV – “La preghiera per chiedere un miracolo, per chiedere un’azione straordinaria dev’essere una preghiera coinvolta, che ci coinvolga tutti”. Lo afferma Papa Francesco che in proposito racconta a un gruppo di dipendenti della Radio Vaticana un episodio accaduto in Argentina, del quale e’ stato testimone: una bimba di 7 anni si ammala e i medici le danno poche ore di vita. Il papa’, un elettricista, “uomo di fede”, e’ “diventato come pazzo – racconta il Pontefice – e in quella pazzia” ha preso un autobus per andare al Santuario mariano di Lujan, lontano 70 km. “E’ arrivato – racconta l’allora arcivescovo di Buenos Aires – dopo le 9 di sera, quando era tutto chiuso. E lui ha incominciato a pregare la Madonna, con le mani sulla cancellata di ferro. E pregava, e pregava, e piangeva, e pregava… e cosi’, cosi’ e’ rimasto tutta la notte. Ma quest’uomo lottava: lottava con Dio, lottava proprio con Dio per fare la guarigione della sua fanciulla. Poi, dopo le 6 del mattino, e’ andato al terminal, ha preso il bus ed e’ arrivato a casa, all’ospedale alle 9, piu’ o meno. E ha trovato la moglie piangente. E ha pensato al peggio. ‘Ma cosa succede? Non capisco, non capisco! Cosa e’ successo?’. ‘Mah, sono venuti i dottori e mi hanno detto che la febbre se n’e’ andata, che respira bene, che non c’e’ niente! La lasceranno due giorni in piu’, ma non capiscono che cosa e’ successo!’. Questo – sottolinea Francesco – succede ancora, eh?, i miracoli ci sono!”. Ma e’ necessario pregare col cuore, conclude il Papa: “una preghiera coraggiosa, che lotta per arrivare a quel miracolo; non quelle preghiere per cortesia, ‘Ah, io preghero’ per te’: dico un Pater Noster, un’Ave Maria e mi dimentico”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*