Primi d'Italia

PAPA: OGGI LA PAROLA SOLIDARIETA’ NON E’ BEN VISTA

Papa Francesco
Papa Francesco
Papa Francesco

(umbriajournal.com) CdV – “La parola solidarieta’ non e’ ben vista dal mondo economico, come se fosse una parola cattiva”. Lo denuncia Papa Francesco nel discorso rivolto oggi alla Fondazione Centesimus Annus. Secondo il Pontefice, “alla parola solidarieta’ bisogna ridare la sua meritata cittadinanza sociale”. Non si possono mettere “gli idoli del potere, del profitto, del denaro, al di sopra del valore della persona umana”, ammonisce Papa Francesco nel suo discorso. “La crisi attuale – sottolinea – non e’ solo economica e finanziaria, ma affonda le radici in una crisi etica e antropologica”. Purtroppo infatti l’idolatria del denaro e’ diventata “norma fondamentale di funzionamento e criterio decisivo di organizzazione”. “Ci si e’ dimenticati e ci si dimentica tuttora – lamenta Bergoglio – che al di sopra degli affari, della logica e dei parametri di mercato, c’e’ l’essere umano e c’e’ qualcosa che e’ dovuto all’uomo in quanto uomo, in virtu’ della sua dignita’ profonda: offrirgli la possibilita’ di vivere dignitosamente e di partecipare attivamente al bene comune”. In merito il nuovo Papa cita Benedetto XVI che “ci ha ricordato che ogni attivita’ umana, anche quella economica, proprio perche’ umana, deve essere articolata e istituzionalizzata eticamente”. “Dobbiamo tornare – conclude Bergoglio – alla centralita’ dell’uomo, ad una visione piu’ etica delle attivita’ e dei rapporti umani, senza il timore di perdere qualcosa”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*