La morte di Don Remo Bistoni, il dolore del sindaco Romizi

PERUGIA – “La morte di Don Remo Bistoni ci priva di un uomo che ha lasciato una traccia profonda nella nostra città. Ne era ben consapevole il Consiglio comunale che lo iscrisse all’Albo d’oro il 20 giugno 2009. Si volle allora non solo tributare una formale testimonianza di affetto ad un sacerdote amato dai perugini, ma anche riconoscere le molteplici qualità di un uomo che è stato insegnante, poeta, intellettuale, giornalista, persona di cultura vasta e vivace.

La sua lunga attività di sacerdote alla Perugina, a stretto contatto con il mondo del lavoro, e nel Sodalizio di San Martino lo hanno reso parte integrante del tessuto sociale della città.

Il suo impegno nel Malawi e, molto tempo prima, nell’aiuto prestato agli ebrei perseguitati dal nazifascismo, per cui fu iscritto tra i Giusti delle Nazioni, descrivono molto bene i tratti di un uomo di chiesa e di un cittadino che ha attraversato il suo tempo con amore, fede, coraggio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*