Incontro del consiglio delle chiese cristiane…quale impegno ecumenico per il futuro?

Logge di Braccio, capitolo cattedrale: "Lo spazio può essere usato per eventi di carattere pubblico"

«In questi ultimi tempi in cui l’ecumene cristiano sta facendo molti passi, si veda per esempio la visita di papa Francesco nel Tempio Valdese di Torino, oppure l’enciclica Laudato si dello stesso Pontefice sull’ecologia, tema così comune all’interno del dialogo ecumenico, anche il Consiglio delle Chiese Cristiane (CCC) di Perugia si sente interpellato a due anni dalla sua costituzione».

A dirlo è la prof.ssa Annarita Caponera, presidente del CCC perugino, nell’annunciare l’incontro promosso dal suddetto Consiglio in calendario lunedì 29 giugno (ore 17), presso il Centro ecumenico ed universitario “San Martino” in Perugia (via del Verzaro, 23). Si tratta di un appuntamento «che non è soltanto di “bilancio” ma soprattutto di prospettive per il futuro – spiega la presidente Caponera –. Infatti sono in cantiere per settembre, in occasione del mese del Creato, molte iniziative comuni tra le Chiese Avventista, Cattolica, Ortodossa romena, Ortodossa russa e Valdese, che fanno parte di questo organismo umbro. Sicuramente la traccia dell’enciclica papale sarà utile per la riflessione».

Interverranno all’incontro, per le Chiese Avventista, Cattolica, Ortodossa Romena, Ortodossa Russa e Valdese, Marco Pochini, Elio Bromuri, Ionut Radu, Valentino Minodori e Pawel Gajewsky.
«Tra i prossimi appuntamenti che il Consiglio di Chiese sta organizzando – evidenzia la prof.ssa Caponera –, ci saranno iniziative di preghiera in autunno contro ogni forma di violenza e una riflessione corale per dicembre 2015, a 50 anni dalla chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II, prima di arrivare alla celebrazione, a gennaio 2016, della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani».

Entrando nel merito dell’incontro del 29 giugno al Centro “San Martino”, «si è deciso di partire dalla lettura di Efesini 4,1-16 – spiega la presidente del CCC –, perché la Parola di Dio unisce tutti e a seguire ci saranno le parole dei singoli ministri delle diverse Chiese che si alterneranno. Il momento di riflessione insieme si concluderà con letture tratte dalle tradizioni delle Chiese Avventista, Cattolica, Ortodossa Romena, Ortodossa Russa e Valdese».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*