Il Papa a luglio in Brasile, quasi certa la visita ad Assisi

Papa Francesco
Papa Francesco
Papa Francesco

(UJ.com3.0) CITTA’ DEL VATICANO – Rio per la Giornata mondiale della gioventù già in fase avanzata di organizzazione e Assisi come ipotesi probabile. Questi i viaggi di papa Francesco per il 2013, secondo quanto consta al portavoce vaticano Federico Lombardi, quotidianamente interpellato sui progetti e le scadenze del nuovo Papa, che resta tutto da scoprire. Non è escluso inoltre che il Pontefice entro l’anno pubblichi la sua prima enciclica, magari sfruttando la traccia sulla fede cui stava lavorando Benedetto XVI prima di rinunciare al pontificato. Non ci sono per ora date, anche se i frati di Assisi hanno parlato del 4 ottobre come giorno significativo: festa del santo, che è anche patrono d’Italia, e quello ad Assisi risulterebbe probabilmente il primo viaggio italiano di Bergoglio.

L’organizzatore dei viaggi papali Alberto Gasbarri ha spiegato che «Il programma seguirà la sensibilità del Pontefice», e che la presenza del Papa è confermata per la cerimonia di benvenuto, la Via Crucis, la Veglia e la Messa conclusiva della Gmg, il 28 luglio a Guaratiba. Pronto a volare in Brasile in luglio, il Papa ieri mattina, celebrando la messa a Santa Marta, ha spiegato che il cristiano deve annunciare il Vangelo «fino alla fine del mondo», il suo «orizzonte è grande», non deve essere «pusillanime» ma praticare la «magnanimità». In particolare, ispirandosi a san Tommaso d’Aquino, ha riassunto l’atteggiamento che deve aver il cristiano, : «Un animo grande che non si spaventa delle cose grandi, di andare avanti verso orizzonti che non finiscono».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*