IL CARDINALE BASSETTI ALLA FESTA DELLA MISERICORDIA DI CASTIGLIONE DEL LAGO

Un'esercitazione della Misericordia castiglionese
Il rito della vestizione
Il rito della vestizione

(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – Domenica 30 marzo si svolgerà la XXII Festa sociale della Misericordia di Castiglione del Lago, con il seguente programma: ore 10,30 ritrovo dei volontari, delle associazioni e enti in piazza Gramsci; alle ore 11 benedizione e inaugurazione nuovo automezzo per trasporto sociale (Renault Trafic) munito di pedana elettrica; ore 11,30 Santa Messa solenne nella chiesa di Santa Maria Maddalena. La Santa Messa sarà presieduta da Sua Eminenza cardinale Gualtiero Bassetti e nell’occasione verrà celebrato il rito della vestizione storica; alle ore 12,40 sfilata automezzi sociali per le vie del paese; alle 13,15 pranzo sociale presso la palestra comunale di Sanfatucchio. Alla festa sociale e alla cerimonia della Misericordia parteciperanno, come di consueto, numerose associazioni e Misericordie vicine, oltre a tutte le autorità locali, civili e militari. «Unitamente a tutto il sodalizio – ha dichiarato Ivo Massinelli, rappresentante locale della Misericordia e coordinatore regionale delle Misericordie dell’Umbria – ringrazio vivamente e anticipatamente tutti gli ospiti, le autorità intervenute ed in particolar modo il cardinale Bassetti, che ha voluto compiacerci con la sua presenza, sempre graditissima a noi Misericordie».

Un'esercitazione della Misericordia castiglionese
Un’esercitazione della Misericordia castiglionese

La Misericordia ha svolto innumerevoli servizi e attività anche nell’ultimo anno. I settori di competenza sono: trasporti socio sanitari, trasporto dializzati, trasporto sangue urgente, trasferimenti per terapie e visite specialistiche, servizio ambulanza a richiesta di privati e in convenzione con Usl Umbria 1, assistenza sanitaria e logistica per gare e manifestazioni, attività di protezione civile (con il proprio gruppo interno) anche in accordo con la locale amministrazione comunale. La Misericordia di Castiglione del Lago accoglie persone che sono obbligate dalla legge a svolgere lavori “socialmente utili” per il territorio castiglionese. I servizi svolti risultano 2.281, con una percorrenza chilometrica pari a 140.706 (circa 490 chilometri giornalieri effettuati). Inoltre è da ricordare che in accordo con il Comune di Castiglione del Lago, a titolo sperimentale, è stato attivato un servizio navetta nei mesi da settembre a dicembre per trasporto dalla frazione di Porto all’ufficio postale di Gioiella, in modo da agevolare il servizio di riscossione pensione alle persone anziane e non autosufficienti. «L’inaugurazione del nuovo pulmino servizi sociali – ha ricordato Massinelli – fortemente voluto dalla nostra associazione, permetterà di potenziare questo particolare settore a favore delle persone bisognose. Da ultimo è importante ricordare che partirà a breve il corso di formazione base per soccorritori e nel frattempo sono stati effettuati appositi corsi di BLSD per i volontari più esperti. In collaborazione con ANCI Umbria, sono stati effettuati anche i corsi per alcuni volontari mirati alla sicurezza nelle scuole». Sabato 14 giugno la Confederazione nazionale Misericordie d’Italia organizzerà l’incontro delle Misericordie con papa Francesco in Vaticano.

Cenni storici. Con il termine “Misericordia o Misericordie” si intende indicare il nome di numerose Confraternite dedite all’assistenza dei bisognosi, le prime forme di partecipazione dei cittadini alla vita delle comunità. Ciò è stato ricordato anche dal Santo Padre Benedetto XIV nell’udienza speciale delle Misericordie nel 2007: “Le Misericordie, è doveroso sottolinearlo, sono la più antica forma di volontariato organizzato sorta nel mondo”. La nascita della prima Misericordia (quella di Firenze, comunemente detta Misericordia Madre) infatti, risale al 1244. Una Confraternita di Misericordia, di norma vive grazie al contributo personale dei propri confratelli e volontari, che giungono nel sodalizio dopo un periodo di preparazione, detto “aspirantato’, animato dal cristiano spirito di solidarietà e di compassione per il prossimo bisognoso.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*