Guasticchi: “Comunità in festa per la nomina di monsignor Paolo Giulietti”

Perugia 9 Ago. “Esprimo a Monsignor Paolo Giulietti, nuovo Vescovo ausiliare del capoluogo umbro, e a tutta la Chiesa perugina il più profondo senso di gratitudine per l’opera di rinnovamento che la comunità ecclesiale sta portando avanti e della quale l’ordinazione vescovile nel giorno della festa del Patrono San Lorenzo (ndr domani) è l’ultimo segno. Il meraviglioso dono di un Vescovo giovane fra i giovani riempie tutta la comunità locale di grandi speranze ed è motivo, per tutti i credenti, di un rinnovato impegno nell’opera di servizio prestata alla Chiesa locale.” E’ quanto dichiarato dal Presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, in riferimento all’ordinazione episcopale di monsignor Paolo Giulietti. “La porpora cardinalizia dell’arcivevscovo Bassetti e, oggi, l’affiancamento a lui, nel servizio pastorale, di un sacerdote giovane, impegnato e di grande carisma come Mons. Giulietti sono inspirazioni che derivano dalla comprensione per la realtà locale umbra che Papa Francesco ha avuto modo di dimostrare ampiamente nel suo ancora breve pontificato.”

“Noi leggiamo l’ordinazione vescovile di mons. Giulietti con questa lente, che si rivela la più autentica per un cristiano, quale io sono, e la più opportuna per un uomo delle istituzioni politiche, quale sono, che ha sempre cercato il dialogo fra le varie componenti della comunità locale umbra.”

“Poter contare su un interlocutore come Mons. Giulietti – conclude Guasticchi – sarà, per ogni uomo delle istituzioni umbre, di grande aiuto e di indubbio, proficuo avanzamento nell’opera da svolgere, concordemente, a favore della popolazione umbra, di quella, soprattutto, meno fortunata, meno integrata, più esposta ai colpi della crisi, più minacciata – e in questo caso mi riferisco ai giovani – da falsi, terribili ideali.” “Mons. Giulietti ha operato con straordinario vigore in tutti questi campi della società e non potrà che accrescere, col magistero episcopale, il suo apporto al richiamo alla solidarietà fra le culture e le generazioni di cui tutti – istituzioni civili e religiose – abbiamo enorme bisogno.”   “Il motto che compare nello stemma episcopale di Mons. Giulietti è quanto mai rivelatore dello spirito con il quale egli si accinge a collaborare con il Cardinale Bassetti nella guida della Chiesa perugina: “opere et veritate”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*