Festival internazionale laurenziano d’organo a Perugia

conferenza stampa martedì 25 luglio, alle ore 11, presso la “Sala del Dottorato” delle Logge di San Lorenzo

 Festival internazionale laurenziano d’organo a Perugia

 Festival internazionale laurenziano d’organo a Perugia

La IX edizione del Festival internazionale laurenziano d’organo (29 luglio-9 agosto 2017), che sarà presentata in conferenza stampa martedì 25 luglio, alle ore 11, presso la “Sala del Dottorato” delle Logge di San Lorenzo in Perugia, quest’anno si arricchisce di particolari e significative ricorrenze. Non ultima quella del 50° anniversario della progettazione dell’organo Tamburini ad opera del maestro Fernando Germani, organista italiano più importante al mondo della sua epoca. Quest’organo, dal 1967, con le sue cinquemila e più canne, accompagna le celebrazioni liturgiche della cattedrale, il cui restauro è terminato lo scorso anno.

All’incontro con la stampa interverranno mons. Fausto Sciurpa, presidente del Capitolo di San Lorenzo, e il maestro Adriano Falcioni, organista titolare della cattedrale di Perugia e direttore artistico del Festival. Entrambi illustreranno il tema filo conduttore della IX edizione di questo atteso appuntamento musicale internazionale, i cinquecento anni della riforma luterana (1517-2017), il cui titolo, “La riforma di Lutero in musica”, è stato annunciato al termine dell’edizione 2016.

«Nella forma di un fecondo e bene augurante ecumenismo musicale – evidenzia mons. Sciurpa – si apre il IX Festival internazionale laurenziano d’organo». Inoltre, annuncia il presidente del Capitolo di San Lorenzo, «un concerto, quello tenuto dal nostro organista, nonché direttore del Festival, il maestro Adriano Falcioni, sarà dedicato alla figura del dottor Franco Buitoni, a poco meno di un anno dalla morte».

Il dottor Buitoni, per molto tempo presidente dell’associazione “Amici della Musica” e illustre perugino che ha sempre contribuito allo sviluppo artistico e culturale della sua città, ha intessuto un peculiare rapporto con la cattedrale di San Lorenzo, e il Festival laurenziano lo vuole ricordare, il prossimo 5 agosto, con il concerto in sua memoria con musiche di Guilmant, Bach e Reger.

Al termine della conferenza stampa, il maestro Falcioni eseguirà alcuni brani all’organo Tamburini della cattedrale, offrendo agli operatori dei media presenti un’“anteprima” di questo IX Festival.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*