Celebrazione Corpus Domini preceduta da Incontro compostellano

inaugurata della nuova sede della Confraternita di San Jacopo

Celebrazione Corpus Domini preceduta da Incontro compostellano

Celebrazione Corpus Domini preceduta da Incontro compostellano

La comunità diocesana perugino-pievese si appresta a vivere, domenica 29 maggio, una delle solennità più importanti e partecipate dell’Anno liturgico, il Corpus Domini, che assume un significato particolare nel contesto dell’Anno Santo della Misericordia.  Il momento culminante della festa, la processione del Santissimo Sacramento dalla cattedrale di San Lorenzo alla basilica di San Domenico, con sosta e preghiera davanti alle sedi delle Istituzioni civili e politiche del capoluogo umbro, vedrà la partecipazione di un nutrito gruppo di membri della Confraternita di San Jacopo di Compostella, nel caratteristico abito da pellegrini. La data della Solennità coincide quest’anno con il XXVIII “Incontro Compostellano”, che vede riuniti a Perugia dal 27 al 29 maggio i membri della Confraternita di San Jacopo di Compostella, del Centro di Studi Compostellani e delle Associazioni ad esso aggregate.

Il tradizionale “Incontro compostellano” costituisce un ineludibile appuntamento tra i principali protagonisti della cultura e civiltà del pellegrinaggio. «Quest’anno in particolare c’è molto interesse – spiegano i promotori –, in quanto avviene in pieno Giubileo della Misericordia, che influisce direttamente sulle attività e progetti connessi ai pellegrinaggi». La tre-giorni compostellana perugina si aprirà venerdì 27, alle ore 18, con un evento molto atteso: l’inaugurazione della nuova sede della “Confraternita di san Jacopo di Compostella”, che si trasferisce dalla storica sede di via del Verzaro ai nuovi locali situati nel complesso quattrocentesco dell’Arcivescovado, con ingresso da via Ritorta.  Sabato 28, alle ore 10, presso l’Auditorio di Santa Cecilia si terrà la presentazione del libro “De peregrinatione, studi in onore del Prof. Paolo Caucci von Saucken”, che raccoglie saggi di 38 accademici ed esperti di tutta Europa. Seguiranno i lavori del Centro studi e nel pomeriggio il Capitolo generale della Confraternita, nella chiesa Sant’Anna dei Servitori in via Francolina.

Il prof. Paolo Caucci von Saucken, promotore del XXVIII “Incontro compostellano”, ha dichiarato in questi giorni agli organi di stampa che «sarà  un’importante  occasione per discutere e dibattere questioni che ci stanno particolarmente a cuore, come il Giubileo della Misericordia, il ruolo e le funzioni dei vari centri compostellani in Italia, lo stato della ricerca scientifica, le pubblicazioni, i convegni, la programmazione e il coordinamento  delle numerose attività in preparazione a breve e lunga scadenza, il rapporto con le Istituzioni, la “Francigena”, le vie lauretane e francescane, l’accoglienza dei pellegrini, il pellegrinaggio a Gerusalemme, ovverossia i principali aspetti della rinnovata stagione del pellegrinaggio che si estende sempre di più a tutti i campi».

Questo XXVIII “Incontro”, come già evidenziato, culminerà domenica 29 con la partecipazione di una folta rappresentanza della Confraternita di San Jacopo di Compostella alla processione del Corpus Domini per le vie e le piazze principale del centro storico perugino, insieme ad altre antiche confraternite, alcune delle quali ricostituitesi anche di recente, e ai membri degli ordini cavallereschi di Malta e del Santo Sepolcro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*