Celebrazione a Perugia di San Lorenzo Martire

celebrazione

Con la celebrazione della S. Messa vespertina del 9 agosto (ore 18), la Chiesa perugina si appresta a vivere una delle solennità più sentite e partecipate dell’anno, quella di san Lorenzo martire (10 agosto), il santo titolare della cattedrale di Perugia, il diacono per eccellenza della carità. Non è un caso che il Punto di Ristoro Sociale Comune-Caritas, realizzato nel 2008 in pieno centro storico perugino, sia stato dedicato a san Lorenzo, aperto dal lunedì al sabato e spesso anche nei giorni di festa, come in quello del suo santo.

La S. Messa vespertina della vigilia sarà presieduta dal cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, che ordinerà ben sette diaconi permanenti. In tutta l’Archidiocesi sono attualmente 27 (esclusi gli ordinandi del 9 agosto). Diacono vuol dire servitore, cioè un uomo sposato o celibe che ha scelto di servire la Chiesa nell’annunciare la Parola di Dio e nel farsi carico dei poveri.

Si diventa diacono permanente dopo cinque anni di preparazione-formazione teologica, spirituale e liturgica, frequentando la Scuola diocesana di Teologia e partecipando una volta al mese al ritiro spirituale aperto anche a chi è già diacono.

Gli aspiranti diaconi permanenti, che saranno ordinati dal cardinale Bassetti il 9 agosto, provengono da sette comunità parrocchiali: Francesco Buono e Gian Mauro Maggiurana da Tavernelle; Giovanni Brustenghi dal Castiglione della Valle; Lanfranco Cipolletti da Cerqueto di Marsciano; Francesco Germini da Pila; Aristide Bortolato da Pierantonio; Luigi Fioroni da San Barnaba in Perugia.

La solennità di San Lorenzo, nel capoluogo umbro, è anche occasione per dare il “benvenuto” sia delle autorità religiose che civili ai sacerdoti e religiosi esteri, che frequentano nel periodo estivo i corsi di lingua italiana presso l’Università per Stranieri.

Alla solenne concelebrazione eucaristica delle ore 11.30 in cattedrale, presieduta dal cardinale Bassetti insieme al suo ausiliare mons. Giulietti, partecipa, come ogni anno, una folta rappresentanza di questi ospiti provenienti dai cinque continenti.

Quest’anno, l’attesa festa di San Lorenzo, è anche occasione per celebrare il primo anniversario dell’ordinazione episcopale di mons. Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve e titolare di Termini Imerese, che, nel pronunciare le sue prime parole da pastore, disse ai fedeli che gremivano la cattedrale il 10 agosto 2014: «Mi piace che il mio ministero episcopale sia iniziato nel segno del servizio, quello stesso che ha fatto san Lorenzo nella sua vita.

E’ un servizio che mi impegnerà a fianco del cardinale per dargli una mano e che spero di poter fare bene con l’aiuto di Dio». Le celebrazioni in onore di san Lorenzo si concluderanno con i Secondi Vespri e la S. Messa, alle ore 18, presieduti da mons. Fausto Sciurpa, presidente del Capitolo della Cattedrale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*