Unipegaso

Canonizzazione Papi, padre Gambetti, “Contagiateci con la vostra Santità”

papiHanno suonato a festa le campane ad Assisi oggi in occasione della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. La città di San Francesco anche oggi è stata invasa da moltissimi pellegrini che nella Basilica di San Francesco hanno potuto assistere a funzioni religiose. Proprio per rispondere a questo inaspettato afflusso di fedeli, la Basilica Inferiore, che permette l’accesso alla cripta che ospita la tomba di San Francesco, ieri sera è rimasta aperta in via eccezionale fino alla mezzanotte per la veglia di preghiera. Oggi alle 17 si è tenuta invece la solenne celebrazione di ringraziamento presieduta dal custode.

“State con noi, contagiateci con la vostra Santità” lo ha detto padre Mauro Gambetti, nel corso della messa di ringraziamento oggi pomeriggio, nella Basilica Superiore di San Francesco, per la canonizzazione di Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II.

“I Santi, si sa, amano stare insieme per contagiarsi a vicenda nell’amore e nella verità. Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II – padre Gambetti – sono stati tante volte qui in Assisi e in questa occasione vogliamo invocarli: State con noi, contagiateci con la vostra Santità! Anche noi, come voi, abbiamo desiderio di Santità! E vogliamo dirvi la nostra gratitudine”.

“Guardando a voi, giganti in umanità e in Santità di vita, ci sentiamo piccoli”, ha osservato ancora.

Sottolineando il legame di entrambi con Assisi, padre Gambetti ha ricordato che Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II “qui, attraverso San Francesco, percepivano la presenza di Gesù

morto e risorto in modo speciale”.

“Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, oggi in qualche modo presenti ad Assisi – ha osservato il custode del Sacro convento – ci ripetono: ‘Coraggio! Abbiate fede in Dio. Date tutto a lui. Siate Santi e portate a tutto il mondo la pace del Risorto!'”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*